Architettura di un computer e struttura della CPU (Central Processing Unit)

Architettura di un computer e struttura della CPU (Central Processing Unit)

Architettura di un computer in informatica

Un calcolatore digitale è costituito da un sistema interconnesso dei seguenti dispositivi:

  • processori;
  • memorie;
  • dispositivi di I/O.

La figura seguente riporta una schematizzazione assolutamente generale di un calcolatore automatico:

Organizzazione di un sistema di elaborazione (computer)
Organizzazione di un sistema di elaborazione (computer)

L’insieme dell’unità aritmetica e logica (ALU) e dell’unità di controllo (CU) è quello che oggi si definisce processore.

Pertanto, l’organizzazione o più nel dettaglio l’architettura di un semplice calcolatore informatico dotato di BUS per il collegamento tra i dispositivi è mostrata nella seguente figura:

Architettura di un computer e struttura della CPU (Central Processing Unit)
Organizzazione di un semplice calcolatore con una CPU e due dispositivi di I/O
  • il cuore del sistema è costituito dalla CPU (Unità centrale di elaborazione), la quale consta a sua volta delle seguenti componenti:
    • unità di controllo
    • unità aritmetica e logica (ALU)
    • registri interni;
  • in posizione fisicamente adiacente alla CPU c’è la memoria centrale (di tipo RAM, Random Access Memory, cioè ad accesso casuale uniforme);
  • seguono i vari  dispositivi di Input (disco, tastiera, mouse, scanner, …) e di Output (video, stampante, …).

Struttura della CPU (Central Processing Unit)

Occupiamoci, adesso, in particolare della CPU (Central Processing Unit) e delle sue componenti:

  • l’ unità di controllo ha il compito di prelevare le istruzioni dalla memoria principale e di determinarne il tipo, oltre che di sovrintendere al funzionamento generale del calcolatore;
  • l’ unità aritmetico-logica esegue le operazioni elementari (OR, AND, XOR, somma, moltiplicazione,…) richieste dalle istruzioni;
  • i registri interni sono una specie di piccola memoria ad  altissima velocità,  usata dalla CPU per memorizzare i risultati temporanei delle proprie operazioni   e certe informazioni di controllo; ognuno di questi registri ha una particolare funzione; ad esempio:
    • il  registro più importante è il Program Counter (PC), il  quale punta alla prossima istruzione da eseguire (si noti che il nome “contatore di programma” è decisamente fuorviante, in quanto non ha niente a che fare con il conteggio di qualcosa);
    • il registro delle istruzioni Instruction Register (IR) contiene di volta in volta l’istruzione da  eseguire.

 

Precedente Esecuzione di istruzioni in parallelo per un calcolatore digitale Successivo Principi fondamentali della sicurezza informatica

Lascia un commento

*