Caratteristiche e differenze tra sistemi Hard e Soft real time

Caratteristiche e differenze tra sistemi Hard e Soft real time

I sistemi real time (RT) si possono dividere in due categorie:

  1. I sistemi “hard” richiedono un rigida precisione nella risposta in termini temporali, infatti il mancare una scadenza ha come conseguenza quello di invalidare il funzionamento dell’intero sistema. Un esempio di sistema “hard” potrebbe essere quello di una catena di montaggio, in cui basta che un pezzo abbia un ritardo e l’intera catena si blocca perché quel pezzo è indispensabile.
  2. I sistemi “soft” si limitano ad un rispetto statistico (tolleranza) dei vincoli di tempo che, qualora prolungati, portano ad un degrado dell’applicazione. Degrado che può essere comunque tollerato, in funzione dell’importanza per l’utilizzatore in termini di costo. Sostanzialmente questa distinzione si traduce nella diversa quantificazione dei costi di una possibile inesattezza temporale del sistema. Un esempio di sistema soft real time può essere un riproduttore DVD, in cui il mancato rispetto dei vincoli si traduce in un degrado della qualità del filmato, ma non pregiudica il proseguimento della riproduzione.

Come già detto, la differenza tra i due tipi di sistemi sta nei tempi di risposta.

In un sistema Hard real time i tempi di risposta devono assolutamente essere rispettati, altrimenti è minato il funzionamento dell’intero processo. In certi sistemi il mancato rispetto dei tempi previsti può risultare pericoloso, basti pensare a un programma delle superfici di volo di un aereo oppure ad un software di controllo di una centrale nucleare. Vediamone le principali caratteristiche:

  • I sistemi operativi general purpose (non generati per uno scopo specifico) non supportano la funzionalità hard real-time.
  • Deve essere garantito il rispetto della deadline (tempo massimo per concludere un processo) da parte degli algoritmi di scheduling.

Invece, un sistema Soft real time è invece caratterizzato dal fatto che se un tempo di risposta non viene rispettato non è minacciato il funzionamento dell’intero sistema, insomma l’inesattezza temporale può essere tollerata.

  • I sistemi operativi general purpose (sistemi real-time embedded, come i palmari e sistemi di allarme) supportano la funzionalità soft real-time.
  • Quando è attivo un processo critico, esso ha la priorità su tutti gli altri processi, fino ad operazione conclusa.
  • È opportuno cercare di ridurre al minimo i fattori negativi riguardanti i tempi di risposta.

Caratteristiche e differenze tra sistemi Hard e Soft real time

 

Precedente Le principali caratteristiche di un sistema real-time Successivo Architettura dei sistemi operativi real-time

Lascia un commento

*