Codice in materia di protezione dei dati personali in sanità

Codice in materia di protezione dei dati personali in sanità

Il codice in materia di protezione dei dati personali (comunemente noto anche come codice della privacy) è una norma della Repubblica Italiana, emanata con il Decreto legislativo 30 giugno 2003, numero 196, che razionalizza, semplifica e coordina in un “Testo Unico” tutte le precedenti disposizioni relative alla protezione dei dati personali comprendnendo anche il contesto sanitario.

L’applicazione del Codice in materia di protezione dei dati personali nelle Aziende Sanitarie Pubbliche è di fondamentale importanza per tutelare sia coloro che ci lavorano (medici, infermieri e collaboratori vari) sia il paziente nel momento in cui esso ha a che fare con la sanità. Sull’applicazione della normativa vigila l’Autorità Garante per la protezione dei dati personali, istituita sin dal 1996, poi confermata anche dal Testo Unico del 2003. Il decreto tutela il diritto del singolo sui propri dati personali sensibili e, conseguentemente, alla disciplina delle diverse operazioni di gestione (tecnicamente “trattamento”) dei dati, riguardanti la raccolta, l’elaborazione, il raffronto, la cancellazione, la modificazione, la comunicazione o la diffusione degli stessi.

Per questo motivo si fornisce, qui sotto, il pdf relativo al CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI:

Codice in materia dei dati personali nel contesto sanitario – Dlgs 196/2003 (75-94)

 

Precedente Reti neurali per applicazioni sanitarie Successivo Il Sistema informativo aziendale nella sanità

Lascia un commento

*