Diagramma di Gantt: spiegazione e rappresentazione

Diagramma di Gantt: spiegazione e rappresentazione

Il tipo più comune di rappresentazione per le Tecniche di scheduling (o tecniche di gestione) di un progetto è il diagramma a barre di Gantt, un mezzo molto semplice e intuitivo per visualizzare semplici attività o eventi tracciati in relazione al tempo o al denaro.

La rappresentazione utilizzata principalmente riguarda l’evoluzione del progetto su scala temporale. Ogni barra rappresenta un’attività la cui lunghezza è proporzionale alla durata dell’attività che rappresenta e viene collocata sulla scala temporale. Il diagramma di Gantt permette di definire cosa fare in una determinata quantità di tempo, inoltre stabilisce eventi o date chiave (milestone) di progetto e un riferimento per il controllo dell’avanzamento.

Il diagramma di Gantt ha comunque tre limitazioni principali:

  • Non illustra le interdipendenze tra le attività;
  • Non può illustrare i risultati di un inizio anticipato o tardivo nelle attività;
  • Non illustra l’incertezza inclusa nell’esecuzione dell’attività.
Diagramma di Gantt
Diagramma di Gantt – Rappresentazione

Alcuni limiti dei diagrammi a barre vengono superati combinando le singole attività, in questo metodo però non si capisce se il numero che individua l’attività si riferisce all’inizio o alla fine della stessa. Per ovviare a questo problema si preferisce assegnare ai numeri i singoli eventi invece delle attività. Il diagramma comunque non riesce a definire le relazioni tra le varie attività di una singola barra.

Diagramma di Gantt con definizione delle attività
Diagramma di Gantt con definizione delle attività

Spesso il diagramma di Gantt può essere convertiti in diagramma a barre delle milestone, inserendo dei piccoli triangoli o dei rombi in posizioni strategiche sulle barre per indicare il completamento di determinate milestone all’interno di ciascuna attività o gruppo di attività. La definizione delle milestone dipende dalla società, solitamente sono definite alla fine o all’inizio di un’attività, oppure nel momento in cui i dati di costo diventano importanti.

Diagramma di Gantt con milestone
Diagramma di Gantt con milestone

Nei diagrammi a barre possono essere incluse molte informazioni e diversi colori, è importante però non complicare troppo le figure, l’interpretazione deve essere univoca.

Più sarà complesso il progetto, più un diagramma risulterà inefficace senza evidenziare i rapporti tra le attività. Le interdipendenze tra le varie attività possono essere inserite nel diagramma Gantt con delle connessioni logiche rappresentate da frecce che collegano tra loro le barre e le milestone di progetto. Vengono anche inseriti i tempi di ritardo che le varie attività possono avere, questi vengono generalmente ricavati tramite le tecniche reticolari.

Diagramma di Gantt con connessioni logiche e slack time
Diagramma di Gantt con connessioni logiche e slack time

 

Precedente Project Management: Le tecniche di scheduling Successivo Le Tecniche reticolari per la programmazione delle attività progettuali

Lascia un commento

*