E-commerce: grande opportunità di crescita per l’azienda

E-commerce: grande opportunità di crescita per l’azienda

E-commerce: grande opportunità di crescita per l'azienda

Quando sentiamo parlare di e-commerce il nostro pensiero, di solito, va immediatamente a internet e all’acquisto effettuato online attraverso carta di credito. Questa, in realtà, è solo una piccola parte della filiera dell’e-commerce, che comprende un insieme di transazioni e procedure rivolte a un nuovo modo di fare business. Infatti, secondo l’allora Ministero dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato: “l’e-commerce consiste nello svolgimento  di attività commerciali e di transazioni per via elettronica e comprende  attività diverse quali: la commercializzazione di beni e servizi per via elettronica, la distribuzione on-line di contenuti digitali, l’effettuazione per via elettronica di operazioni finanziarie e di borsa, gli appalti pubblici per via elettronica ed altre procedure di tipo transattivo della pubblica amministrazione”

Per poter delineare una soluzione concreta di e-commerce e migliorare l’efficacia e l’efficienza di un’impresa attraverso la rete, quindi, possiamo individuare le quattro seguenti modalità:

  1. migliorare l’efficacia della comunicazione aziendale verso l’esterno. Possiamo pensare all’e-commerce come a una forma di comunicazione attraverso la rete, uno strumento di marketing per ottenere una maggiore reattività. In questo caso, internet rappresenta un mezzo per diffondere informazioni e dialogare con i propri interlocutori: gli agenti, le sedi distribuite sul territorio, il mercato esistente o potenziale, la catena di vendita, i fornitori. La distribuzione di informazioni attraverso la rete comporta vantaggi in termini di velocità, possibilità di aggiornamento dei dati e dei documenti in tempo reale, abbattimento dei costi di trasporto;
  2. agire sul miglioramento della qualità del servizio al cliente. Si possono ridefinire i processi aziendali in un’ottica di customer satisfaction, agendo sull’implementazione dell’assistenza pre e post vendita e supportando l’attività commerciale con servizi più integrati per tutte le tipologie di clienti;
  3. ridefinire internamente i processi aziendali con l’obiettivo di aumentare i vantaggi in termini di efficienza e di riduzione dei costi. Con l’utilizzo di internet possiamo automatizzare, ottimizzare e integrare in un unico supporto i flussi di lavoro e i processi quali gli ordini e le transazioni e, nel frattempo, coordinare in tempo reale le esigenze dei clienti, la logistica e la giacenza in magazzino. La gestione dei flussi di lavoro, in particolare, è un elemento critico dell’e-commerce laddove si tratta di far convergere soggetti distanti e competenze diverse verso un unico flusso di lavoro ben ordinato;
  4. utilizzare la rete come vero e proprio canale di vendita. Un canale completo all’interno del quale sia possibile individuare e sfogliare interi cataloghi di prodotti, individuare quelli di proprio interesse, effettuare la transazione economica e, successivamente, la consegna a domicilio.

Com’è noto, proprio quest’ultimo punto è generalmente considerato il più significativo e il più evidente ma, come abbiamo accennato, non può certo bastare a esaurire il concetto stesso di e-commerce, così come non basta, da solo, nemmeno a far aumentare i proventi aziendali. L’e-commerce, in definitiva, non è semplicemente una nuova modalità di vendita, ma un vero e proprio modo, del tutto inedito, di “stare sul mercato” e che sta modificando in profondità le basi stesse della moderna economia.

Precedente Analisi delle statistiche di un sito web con Google analytics Successivo I principali trend dell'E-commerce in Italia

Lascia un commento

*