Formazione Medica Continua (Continuous Medical Education)

Formazione Medica Continua (Continuous Medical Education) nella sanità digitale

Dal 1998 in Italia è vigente l’obbligo della formazione permanente per i medici i quali, ogni cinque anni devono conseguire un certo numero di crediti derivanti dalla partecipazione a corsi di aggiornamento. Naturalmente col passare del tempo ha preso sempre più piede l’opportunità per i medici di aggiornarsi utilizzando il proprio computer (Computer Based Training). Questo genere di corsi su CD o file digitali, però, non valorizza né l’interazione verticale con i docenti né quella orizzontale con gli altri medici.

Oggi, invece, il Web offre opportunità sempre maggiori: simulazioni interattive, database di immagini sempre aggiornati, integrazione di comunicazioni sincrone (videoconferenza) e asincrone (e-mail o posta elettronica) che favoriscono le strategie di apprendimento sia orizzontali che verticali realizzando una vera e propria classe virtuale in cui gli studenti sono i medici.

Limiti all’uso del Web per la formazione medica continua

I limiti all’uso del web nella formazione medica continua sono dovuti principalmente a:

  • La gestione complessa dei siti richiede competenze che i medici non hanno.
  • L’interazione sincrona è possibile solo lì dove le infrastrutture tecnologiche permettono di avere sistemi a larga banda.

Un approccio alternativo è quello dello sviluppo di piattaforme basate su satellite come il progetto SKYMED.

Il progetto SKYMED

L’obiettivo del progetto SKYMED è quello di fornire la larga banda delle trasmissioni via satellite per fornire corsi di aggiornamento ai medici. Abbiamo così due tipi di utente:

  • Single: un solo utente col suo PC interagisce con la piattaforma
  • Corporate: un singolo ricevitore invia il segnale su una LAN.

Il sistema è attualmente in fase di sperimentazione (vi partecipano diverse Aziende Ospedaliere del Veneto) e la qualità dei contenuti dei due corsi attivati è certificata dalla International Association for Ambulatory Surgery (IAAS) e dalla National Association for Medical Radiology (SIRM). In ogni corso sono presenti sia risorse di apprendimento asincrone sia risorse di apprendimento sincrone (classe virtuale). La piattaforma a distanza presenta diverse caratteristiche e permette:

  • La trasmissione di video ad alta definizione (un video di un’ora può essere scaricato in meno di 15 minuti);
  • Di manipolare immagini in modo da rendere visibili a tutti le modifiche in tempo reale;
  • Di attivare chat audio e testuali per far dialogare tra loro i componenti della classe virtuale.

 

 

Precedente I Radio Frequency IDentification (RFID) nella sanità digitale Successivo DIABCARD e il diabete nella sanità digitale

Lascia un commento

*