Installazione di Eclipse su Linux (Ubuntu) per lo sviluppo di applicazioni Android

Installazione di Eclipse su Linux (Ubuntu) per lo sviluppo di applicazioni Android

Si è preso come riferimento l’installazione dell’ambiente di sviluppo Eclipse su un sistema operativo Linux Ubuntu 10.04/10.10 per lo sviluppo di appliacazioni Android.

Requisiti:

  • Java JDK (v6 Update 22);
  • Apache Maven (v3.0);
  • Eclipse Helios;
  • Maven Integration for Eclipse;
  • Apache Tomcat 0.29;
  • Android SDK;
  • ADT Plugin (Android Development Tools Plugin).

Installazione di Eclipse su Linux (Ubuntu) per lo sviluppo di applicazioni Android

Prima fase

Installazione JDK da sun.com

Rimuovere la versione OpenJDK eventualmente presente nel sistema con

sudo apt-get remove openjdk-6-jre rimuovere tutte le dipendenze orfane utilizzando sudo apt-get autoremove

aggiungere il repository Java Sun ai repository conosciuti dal sistema con

sudo add-apt-repository “deb http://archive.canonical.com/ lucid partner”

aggiornare la lista dei repository con

sudo apt-get update

installare Java Sun con

sudo apt-get install sun-java6-jre sun-java6-jdk sun-java6-plugin sun-java6-fonts

per verificare la corretta installazione digitare sul terminale

java -version

la risposta dev’essere

java version “1.6.0_22”

Java(TM) SE Runtime Environment (build 1.6.0_22-b04) Java HotSpot(TM) Server VM (build 17.1-b03, mixed mode)

Seconda fase

Scaricare ed installare Maven per automatizzare il build del progetto al link

http://maven.apache.org/download.html

estrarre il contenuto del file apache-maven-3.0-bin.tar.gz con

tar xvzf /cartelladownload/apache-maven-3.0-bin.tar.gz

e copiarlo in

sudo cp -R apache-maven-3.0 /usr/local/apache-maven

aggiungere le seguenti variabili d’ambiente globali al file /etc/profile

export M2_HOME=/usr/local/apache-maven/maven export M2=$M2_HOME/bin

export PATH=$M2:$PATH

dare i permessi di lettura/scrittura a tutti gli utenti della cartella apache-maven

sudo chmod 777 /usr/local/maven

controllare la corretta installazione con

mvn –version

Terza fase

Installare Eclipse come IDE per lo sviluppo ed installare i seguenti plugin:

1. Maven Integration for eclipse

da Eclipse: Help->Install New Software http://m2eclipse.sonatype.org/sites/m2e Add->OK

Spuntare Maven Integration for Eclipse Next >

Next >

Accettare la licenza Finish

Riavviare Eclipse Eseguire il comando

mvn -Declipse.workspace=/usr/local/maven eclipse:add-maven- repo

da Eclipse: Windows->Preferences->Maven->Installation click su Add e puntare alla cartella di installazione di maven (/usr/local/maven) e successivamente controllare che in Windows->Preferences->Maven->User Settings si impostato come User Settings il path del file settings.xml di Maven nel sistema (/usr/local/maven/settings.xml).

2. Maven Integration for WTP

da Eclipse: Help->Install New Software http://m2eclipse.sonatype.org/sites/m2e-extras Add->OK

Spuntare Maven Integration for WTP (optional) Next >

Next >

Accettare la licenza Finish

Riavviare Eclipse.

3. Subclipse (to access SVN)

da Eclipse: Help->Install New Software http://subclipse.tigris.org/update_1.6.x Add->OK

Spuntare Core SVNKit Library, Optional JNA Library, Subclipse Next >

Next >

Accettare la licenza Finish

Riavviare Eclipse

Windows->Preferences->Team->SVN

Alla voce SVN interface: -> Client impostare SVNKit.

4. Eclipse Web Developer Tool for Web, XML, and Java EE Develop da Eclipse:

Help->Install New Software http://download.eclipse.org/releases/helios

Add->OK

Spuntare Web, XML, and Java EE Develop Next >

Next >

Accettare la licenza Finish

Riavviare Eclipse.

Quarta fase

Avviare a questo punto Eclipse e: File->Nwe->Other->SVN->CheckOut Project from SVN:

  1. È possibile sincronizzare il workspace locale con il repository Google (in sola lettura) in:

https://thesis-ug.googlecode.com/svn/trunk https://thesis-ug.googlecode.com/svn/branches

È stato creato un account per il progetto: username: thesisUG, password: checkthesisUG.

Se necessario la password per l’accesso a SVN in scrittura è: vV7Kz2FR8nJ6.

  1. Click finish

Quinta fase

Alcune librerie non vengono importate automaticamente con Maven. Eseguire il file bash installdependencies.sh digitando da terminale

./installdependencies.sh

dalla cartella che contiene tutte le dipendenze per installarle.

Sesta fase

Se la connessione del computer avviene tramite proxy, impostare l’indirizzo del proxy nel file /src/main/resources/system.conf. In caso contrario commentare le righe relative al proxy nel file indicato.

Settima fase

Installazione del servlet container Apache Tomcat

download di Tomcat da http://tomcat.apache.org/download-60.cgi, scompattare il file con

tar xvzf /cartelladownload/apache-tomcat-6.0.29.tar.gz

e copiarne il contenuto nella cartella

sudo mv apache-tomcat-6.0.29 /usr/local/

Ottava fase

L’avvio del server Tomcat avvine direttamente da Eclipse. Configurare i path per il riconoscimento della cartella di installazione in Windows->Preferences->Server->RuntimeEnvironment->Add, selezionare Apache Tomcat 0 e scegliere la cartella di installazione di Tomcat, quindi Finish.

NONA FASE

Per avviare la sezione server del progetto, basta semplicemente fare clic col pulsante destro del mouse sul nome del progetto e selezionare Run->Run on Server.

DECIMA FASE

Il sistema di logging utilizzato è log4j. È sufficiente copiare i file properties, log4j-1.2.16.jar e tomcat-juli-adapters.jar nella cartella /usr/local/apache-tomcat-6.0.29/lib.

UNDICESIMA FASE

Installazione del database MySQL.

Da terminale digitare

sudo apt-get install mysql-server.

DODICESIMA FASE

Installazione dell’SDK Android

Download del pacchetto dall’url http://developer.android.com/sdk/index.html

scompattare l’archivio e copiarlo nella directory /usr/local/. Aggiungere la seguente variabile di ambiente globali al file /etc/profile export PATH=$PATH:/usr/local/android-sdk/tools

Tredicesima fase

Installare l’ADT (Android Development Tools) plugin in

Avviare Eclipse e da Help->Install new Software inserire il repository Google per l’ADT:

https://dl-ssl.google.com/android/eclipse/

selezionare la voce Developer Tools e procedere all’installazione. Riavviare Eclipse.

Quattordicesima fase

Dal menù Windows->Preferences cambiare le preferenze dell’ADT installando i target necessari allo sviluppo delle applicaizoni Android (per il presente progetto si è scelto il target Android 2.1 con Google APIs).

Quindicesima fase

Sincronizzare il progetto client su repository SVN seguendo le linee guida indicate al precedente punto 4.

Sedicesima fase

Inserire nel file /res/layout/map.xml la Google Map Key calcolata come indicato all’url http://code.google.com/intl/it-IT/android/maps-api-signup.html.

Precedente Il Risk Management nel settore dell'ICT Successivo Web Service: il paradigma RESTful Web Service

Lascia un commento

*