La Telecardiologia

La Telecardiologia

La Telecardiologia è una branca del telemonitoraggio ed un’applicazione della telemetria che riguarda la sfera cardiologica. Essa rappresenta tutta quell’area in cui la telemedicina ha trovato una più rapida e naturale applicazione. Seguono tre esempi pratici di sistemi telemetrici cardiologici.

Trasmissione a distanza di dati afferenti alla sfera cardiocircolatoria

La trasmissione a distanza di dati afferenti alla sfera cardiocircolatoria (in particolare l’elettrocardiogramma ECG) che permette l’acquisizione e memorizzazione di un tracciato elettrocardiografico in un microcomputer (elettrocardiografo transtelefonico) e la successiva trasmissione dello stesso attraverso una linea telefonica (normale o cellulare) ad un centro di ascolto dove il segnale è ritrasformato in un elettrocardiogramma attraverso un demodulatore. L’elettrocardiogramma può quindi venire analizzato dal cardiologo che fornisce in tempo reale la valutazione diagnostica al chiamante.

Defibrillatore impiantabile

Il defibrillatore impiantabile è uno strumento alimentato da una batteria, che controlla i segnali elettrici del cuore ed eroga una scarica elettrica quando rileva un’aritmia cardiaca maligna, interrompendola e ripristinando il ritmo cardiaco normale. Il defibrillatore impiantabile cardiaco (ICD) ha circa le dimensioni di una piccola saponetta. Una volta impiantato, può essere controllato e programmato dall’esterno per via telemetrica, in quanto il generatore può interagire con gli strumenti esterni di controllo.

Pacemaker

Il pacemaker è apparecchio capace di stimolare elettricamente la contrazione del cuore quando questa non viene assicurata in maniera normale dal tessuto di conduzione cardiaca. Esso può essere controllato dall’esterno dal personale medico per via telemetrica.

Precedente Il Telemonitoraggio Successivo La Telepatologia

Lascia un commento

*