Le principali porte di Input e Output (I/O) in un computer

Le principali porte di Input e Output (I/O) in un computer

Quali sono le principali porte di input e output (I/O) ?

Le unità di input/output, ovvero i dispositivi che permettono l’introduzione di dati e la visualizzazione dei risultati (tastiera, mouse, monitor, stampanti, ecc.), sono esterne alla Matherboard, e vengono collegate attraverso opportuni connettori, chiamate porte di connessione o di input/output (I/O).

In linea generale, ogni porta ha le caratteristiche adatte alla periferica che deve essere collegata. In realtà le case costruttrici cercano di uniformare i dispositivi in modo da non aver bisogno di una miriade di porte diverse.

Le principali porte di Input e Output in un computer

Le principali porte di comunicazione di input e output sono:

  1. porta seriale: è una delle porte “storiche” del computer. La caratteristica è che permette l’accesso di un singolo segnale alla volta. Quindi è una porta di input/output per l’invio di informazioni alla velocità di un bit alla volta e veniva usata per collegare mouse o tastiera (in figura si vedono la PS1 e PS2 di colore verde e viola). Adesso è stata rimpiazzata dalla porta parallela;
  2. porta parallela: molto più veloce, dato che i dati viaggiano in parallelo, cioè tutti assieme come le auto in diverse corsie. La parallela viene usata per stampanti, scanner e altre apparecchiature più complesse. Ma anche queste porte sono state a loro volta sostituite dalla porta USB;
  3. porta USB: il significato dell’acronimo, Universal Serial Bus, ne chiarisce le caratteristiche. È una porta molto veloce che permette di collegare “quasi” tutti i dispositivi periferici: è una porta universale. Si possono collegare in cascata più periferiche senza dover spegnere il PC;
  4. porta VGA: utilizzata per i monitor analogici;
  5. porta di rete: è la porta Ethernet per collegare il computer alla rete. La sua forma è simile a quella a cui si connette lo spinottino del telefono, quello trasparente, solo che è leggermente più grande, con due led uno giallo e uno verde. La porta di rete (Ethernet) ha subito un’evoluzione per ciò che riguarda la velocità, pur essendo rimasta fisicamente simile da molto tempo: inizialmente la velocità era di 10 mbit/s, poi è passata a 100 mbit/s e attualmente la maggior parte delle porte ethernet hanno una velocità di 1000 mbit/s.
  6. porta Firewire: creata dalla Apple, molto simile all’USB, è una porta di nuova generazione che permette il trasferimento di grandi quantità di dati in modo molto veloce. Adatta al collegamento di macchine fotografiche digitali e videocamere;
  7. porte DVI e HDMI: permettono di collegare un monitor digitale o una TV digitale.

Comunque alcune di queste porte, PS/2, seriale, parallela, VGA, sono in via di estinzione o scomparse del tutto negli ultimi modelli di computer venduti oggi giorno. In particolare, le porte più vecchie e ormai poco diffuse sono:

  • porte ps/2 (per mouse e tastiera)
  • porta seriale (usata prevalentemente per modem analogici)
  • porta parallela (usata prevalentemente per le stampanti)
  • porta VGA (monitor analogici)

Queste porte, dette legacy (antiquate), stanno lentamente sparendo dai computer più recenti, ma vengono ancora utilizzate soprattutto da aziende che ne hanno bisogno per continuare ad utilizzare periferiche di vecchio tipo, ma costose da sostituire.

Precedente Spiegazione del modello di Von Neumann per un computer Successivo Differenza tra periferiche di input e output (I/O) in Informatica

Lascia un commento

*