Le tipologie di sistemi informativi aziendali

Le tipologie di sistemi informativi aziendali

I sistemi informativi, a seconda della tipologie di esigenze coperte, della natura delle informazioni trattate, del contesto organizzativo in cui si collocano e delle scelte tecnologiche sottostanti possono essere suddivisi in diverse categorie (tipologie sistemi informativi aziendali).

Sistemi gestionali o transazionali

Sono i sistemi più tradizionali che hanno come obiettivo l’informatizzazione delle attività strutturate e ripetitive; riguardano quindi prevalentemente i processi ed i settori operativi e di controllo.

Sistemi per la automazione d’ufficio

Sono sistemi di introduzione più recente rispetto ai precedenti, anche se ormai sono considerati sistemi ben consolidati. Si sono diffusi soprattutto a seguito dell’introduzione dei personal computer e dei software per lo svolgimento di quelle attività tipiche di qualsiasi ufficio (elaboratori di testi, tabelle, grafici e disegni). Lo sviluppo delle reti – soprattutto di quelle locali – ha favorito una loro trasformazione da sistemi di supporto all’attività individuale (personal computer stand alone) a sistemi per le attività di gruppo, attraverso la condivisione di programmi e dati, oltre che di risorse tecnologiche (stampanti, scanner, etc.) comuni.

Sistemi di comunicazione

Sono sistemi che facilitano lo scambio di comunicazioni informali tra operatori coinvolti nelle stesse attività. Le modalità ad oggi più utilizzate per comunicare è la posta elettronica ed alcune sue evoluzioni quali la gestione di liste.

Sistemi di gestione dei flussi di lavoro

Coordinano le attività di insiemi di persone coinvolte negli stessi processi formalizzando il flusso di lavoro che guida l’esecuzione di altre procedure manuali o informatizzate.

Sistemi statistici

Sono sistemi il cui obiettivo principale è la rilevazione di dati da una o più fonti, la loro organizzazione, analisi e aggregazione statistica per fini conoscitivi e di pianificazione.

Sistemi di supporto alle decisioni (DSS, MIS, EIS)

Sono sistemi realizzati per i livelli alti delle aziende anche se, in alcuni casi, possono fornire supporto a decisioni di tipo gestionale o anche operativo. A volte sono classificati come DSS (Decision Support Systems) se concorrono alla valutazione di ipotesi e alternative per decisioni poco strutturate, MIS (Management Information Systems) se forniscono supporto alla valutazione di decisioni strutturate per il livello di controllo, EIS (Executive Information Systems) se caratterizzati da elevata interattività e notevole flessibilità nella produzione dei dati di sintesi.

Sistemi in tempo reale

La nozione di tempo reale varia con il variare dei fenomeni controllati da un sistema informativo. I sistemi in tempo reale sono quelli tipicamente utilizzati dalle aziende in cui la variabile tempo e i vincoli temporali sono critici. Classici esempi sono i sistemi di controllo industriali, i sistemi di controllo e monitoraggio della produzione, i sistemi militari.

Sistemi territoriali

Sono i sistemi in cui l’aspetto geografico, inteso come il riferimento di informazioni a posizioni sul territorio, è fondamentale. Sono i sistemi di gestione ed elaborazione di informazioni territoriali tramite carte o mappe e sovrapposizione di dati tematici.

Precedente Le tipologie di dati aziendali Successivo Le fasi del ciclo di vita del sistema informativo aziendale

Lascia un commento

*