Linguaggio UML e diagramma delle componenti

Linguaggio UML e diagramma delle componenti

Oltre al diagramma delle classi, un altro diagramma UML importante per lo sviluppo di un sistema software secondo l’ingegneria del software è il diagramma implementativo delle componenti o più spesso semplicemente chiamato diagramma delle componenti.

Cosa sono le componenti?

Possono essere porzioni di sistema che scriviamo, parti riusabili rese già sostituibili, altri sistemi, sottosistemi esterni o parti di software.

Per esempio in un’applicazione client-server le componenti sono proprio il client e il server, ossia parti distinte che interagiscono tra di loro.

Poiché il sistema è complesso, bisogna quindi tracciare un modello che faccia capire quali siano le componenti, in che relazione sono e come interagiscono, e ciò viene fatto dal DIAGRAMMA DELLE COMPONENTI.

I componenti del nostro sistema sono solo entità logiche, ossia che non sono mappabili sulla macchina direttamente. Il diagramma delle componenti è perciò sviluppo solo a livello logico (di conseguenza non esiste una distinzione o mappatura di tipo fisica).

Vediamo un esempio pratico di questo diagramma:

Linguaggio UML e diagramma delle componenti
Linguaggio UML e diagramma delle componenti

Utilizzi del diagramma delle componenti

Un diagramma dei componenti serve a modellare le relazioni tra i componenti software del sistema, che solitamente si stabiliscono:

  1. tra i file del codice sorgente;
  2. tra i componenti run-time;
  3. tra gli eseguibili compilati e i loro sorgenti.

 

Precedente Linguaggio UML e diagramma di interazione Successivo Linguaggio UML e diagramma di configurazione

Lascia un commento

*