Linguaggio UML e diagramma di sequenza

Linguaggio UML e diagramma di sequenza

Un diagramma di sequenza, o in inglese Sequence Diagram, è un diagramma appartenente alla famiglia del linguaggio UML (Unified Modelling Language), che viene utilizzato principalmente per rappresentare le interazioni tra gli oggetti, rispettando l’ordine sequenziale in cui avvengono questi scambi di messaggi. Sono utili non solo agli sviluppatori per modellare il comportamento di un’applicazione, ma anche ai dirigenti di un’azienda, in quanto possono riprodurre il comportamento dei vari elementi del sistema che costituiscono il business, mostrando come interagiscono tra loro. Lo staff tecnico di un’organizzazione potrebbe avvalersi di questi diagrammi per documentare un comportamento. Ad esempio, durante la fase di progettazione, architetti e sviluppatori possono utilizzare questo schema per aggiungere o eliminare le interazioni tra le componenti del sistema.

È possibile utilizzare i diagrammi di sequenza a diversi livelli durante il processo di sviluppo:

  1. Nella fase di analisi, possono aiutare ad identificare le classi di cui un sistema ha bisogno e ciò che gli oggetti di classe fanno nelle interazioni.
  2. Nella fase di progettazione, spiegano come il sistema funziona per compiere le interazioni.
  3. Durante la costruzione di un’architettura di un sistema, è possibile utilizzarli per mostrare il funzionamento dei modelli di progettazione ed i meccanismi che il sistema utilizza.

Uno dei principali usi del diagramma è quello di raffinare, in uno o più diagrammi, i requisiti espressi nei diagrammi dei casi d’uso UML, che vengono usati per la descrizione delle funzioni o servizi offerti da un sistema, così come sono percepiti e utilizzati dagli attori che interagiscono col sistema stesso.
Lo scopo principale è quello di definire sequenze di eventi che portano a qualche risultato desiderato. L’attenzione si concentra su l’ordine in cui si verificano i messaggi piuttosto che sul loro contenuto. Il diagramma trasmette queste informazioni lungo le dimensioni orizzontali e verticali:

  • In verticale, dall’alto verso il basso, è evidenziata la sequenza temporale dei messaggi secondo l’ordine in cui si verificano.
  • In orizzontale, da sinistra a desta, le istanze degli oggetti a cui sono inviati i messaggi.
Linguaggio UML e diagramma di sequenza
Diagramma di sequenza
Precedente Diventare un professionista del mondo digitale Successivo Metriche di progetto software e Modello FURPS+

Lascia un commento

*