I molteplici vantaggi della virtualizzazione di sistemi

I molteplici vantaggi della virtualizzazione di sistemi

I vantaggi dell’utilizzo di una piattaforma di virtualizzazione sono molteplici ad esempio nel campo di consolidamento server, dove si deve considerare innanzitutto la riduzione dei costi seguenti.

1. Acquisto di elaboratori: potendo virtualizzare le macchine fisiche il numero effettivo di elaboratori necessari all’attività di un’azienda si riduce enormemente; ad esempio se prima venivano utilizzati sei server per l’erogazione di servizi, dopo aver virtualizzato per mantenere invariato il carico di lavoro ne sarebbero sufficienti uno o due più eventualmente uno aggiuntivo di backup;

2. Consumi: riducendo il numero di elaboratori viene ridotto notevolmente il quantitativo di energia elettrica utilizzata per il loro funzionamento e per l’impianto di raffreddamento, senza contare inoltre il recupero di volume (spazio rack);

3. Manutenzione: vi è una effettiva riduzione del tempo necessario per svolgere le operazioni sistemistiche più comuni, quali installazione, configurazione, replica e backup, in quanto il fatto di utilizzare un sistema di virtualizzazione implica che quello che le VM identificano come il proprio dispositivo di massa, altro non è che un file di una certa dimensione (alcuni Gigabyte) cui è associato un file di configurazione proprio della macchina virtuale stessa; quindi interagendo con questo file, che funge da hard disk virtuale, è possibile svolgere le funzioni sopracitate con sforzo e tempi ridotti al minimo.

I molteplici vantaggi della virtualizzazione di sistemi

Un ulteriore vantaggio è l’aumento della disponibilità dei servizi erogati, in quanto si ottiene

1. Maggiore tolleranza ai guasti: riducendo il numero di elaboratori la probabilità di guasti viene automaticamente ridotta;

2. Riduzione dei tempi di downtime;

3. Disaster recovery: le procedure di disaster recovery vengono notevolmente semplificare e velocizzate grazie all’utilizzo delle tecniche e degli strumenti di live migration;

Altro fattore importante è il bilanciamento del carico (load balancing), vale a dire la possibilità di spostare l’esecuzione di una VM da un server, a pieno carico, ad un altro, in tempo reale e senza interruzione di servizi tramite la live migration.

Inoltre la possibilità di associare le risorse hardware alle VM adattandole in base alle esigenze (dimensionamento delle risorse) ne consente un utilizzo ottimale. Un’ulteriore applicazione della virtualizzazione consiste nella possibilità, molto apprezzata da sistemisti e programmatori, di testare nuove soluzioni, prima di metterle in produzione, in tutta sicurezza e su una moltitudine di ambienti diversi.

Precedente Le principali tipologie di Virtualizzazione di sistemi Successivo La firma grafometrica come tecnologia di riconoscimento nella società moderna

Lascia un commento

*