Panoramica sulle minacce informatiche per i sistemi RFID

Panoramica sulle minacce informatiche per i sistemi RFID

Panoramica sulle minacce informatiche per i sistemi RFID

I malware dell’RFID minacciano un intera classe di applicazioni dedicate alla Pervasive Computing. Gli sviluppatori di tutti i sistemi basati sull’RFID devono cominciare a pensare di strutturare i propri sistemi cercando di limitare i possibili danni causabili da un hacker che voglia sperimentare le proprie conoscenze su i Virus RFID, Worms RFID o quasiasi tipo di exploit. Negli argomenti trattati si è cercato di sottolineare l’importanza di adottare misure preventive, dimostrando la necessità attraverso l’esempio di un possibile attacco a un database aziendale.

Lo sviluppo odierno di possibili minacce per l’RFID costituisce una nuova frontiera dell’eterno scontro fra sicurezza e hackers: i malware per RFID sono la causa di fenomeni nuovi come l’RFID phishing, cercando di aggirare i lettori RFID facendo leggere tags maligni, o l’RFID wardriving per cercare tags RFID vulnerabili.

Depistare gli attaccanti attraverso sistemi RFID Honeypots potrebbe essere una valida soluzione per ovviare il problema dei wardriver ad esempio. Comunque, tutti questi casi rendono sempre più ovvio il pensiero di non poter credere di essere totalmente al sicuro dietro queste nuove tecnologie RFID e soprattutto di dover prendere provvedimenti tempestivi per ovviare a possibili disastri su larga scala (anche a livello globale).

Precedente Contromisure lato middleware ad infezioni RFID Successivo La Pirateria Informatica e i Pirati Informatici

Lascia un commento

*