Scienza e attività forense nel campo informatico

Scienza e attività forense nel campo informatico

Scienza e attività forense nel campo informatico

Il termine “forense” deriva dal latino “forensem” (aggettivo formato su forum): del foro, attinente al foro, legale. Aggiunto di legista, che tratta le cause, che esercita la professione di curiale e si riferisce a qualcosa, oppure relativo a, o utilizzati in un tribunale di diritto.

Al giorno d’oggi, ma comunque da parecchio tempo, con il termine forense ci si riferisce quasi sempre a un metodo per ottenere le prove da utilizzare in un tribunale di diritto e per giungere alla risoluzione di attività criminali.

La scienza forense

La scienza forense è spesso denominata soltanto forense, ed è l’applicazione pratica di diverse scienze giuridiche per risolvere questioni relative a presunti reati commessi su sistemi proprietari e che può includere una azione civile o penale.

L’uso del termine “forense” al posto di “scienza forense” è oggi, in realtà, un termine globalmente accettato considerando che il  termine “forense” è effettivamente un sinonimo di “legale” o  “relativo ai tribunali”, dal significato della radice latina.

Dato che adesso il termine è strettamente associato con il campo scientifico-criminale, molti dizionari equipararano la parola “forense” con “scienze forensi”.

Attività forensi

Le scienze forensi si estendono ad una vasta gamma di sotto-scienze (attività forensi) e sono quelle che utilizzano le tecniche delle scienze naturali per ottenere elementi di prova penale pertinenti.

Le specialità delle scienze forensi includono:

  • Forensic Accounting – l’acquisizione, l’interpretazione e lo studio delle prove relative alla contabilità.
  • Digital Forensics (nota anche come Computer forensic) – il recupero, la ricostruzione e l’interpretazione dei contenuti digitali (cioè le immagini, PDF, messaggi e-mail, ecc), memorizzati in un computer, da utilizzare come prova.
  • Forensic Document Examination – la ricostruzione, lo studio e l’interpretazione del documento-prova fisico, come ad esempio l’analisi della grafia o il printmaking.
  • Forensic Economics – l’acquisizione, lo studio e l’interpretazione degli elementi di prova relativi al danno economico, che comprende la determinazione di perdite e di guadagni, il valore di business di profitto e la perdita, la perdita dell’avviamento, la gestione dei lavoratori e i futuri costi di spese mediche, etc.
  • Forensic Engineering – la ricostruzione, lo studio e l’interpretazione dei danni relativi alla struttura o alla meccanica di disposiviti, edifici, etc.
  • Forensic Linguistics – lo studio e l’interpretazione del linguaggio per utilizzarlo come elemento di prova.
  • Forensic Origin and Cause – lo studio, l’interpretazione e l’identificazione di un incendio per l’esplicito proposito di determinarne la causa di origine e d’accensione dello stesso (cioè i casi d’incendio doloso).
  • Forensic Photography – l’arte-scienza di ricostruire, di interpretare e di produrre una accurata fotografia di un delitto per il beneficio del giudice.
  • Forensic Psychology and Psychiatry – lo studio, la valutazione e l’individuazione di malattie mentali e del comportamento umano, allo scopo di ottenere elementi di prova legale.
  • Forensic Anthropology – è la pratica dell’antropologia fisica, applicata a una situazione giuridica – solitamente riguarda l’identificazione e il recupero di resti umani (ossa).
  • Criminalistics science – (criminologia) è l’applicazione della combinazione di elementi di prova (cioè le impronte digitali, le impronte lasciate da calzature e le tracce dei pneumatici), degli indizi e delle sostanze di controllo.
  • Criminalistics science – comprende elementi di prova raccolti da una vasta gamma di scienze forensi per determinare le risposte alle questioni relative alla valutazione e comparazione delle indagini penali. Queste prove sono in genere acquisite in un laboratorio specializzato.
  • Forensic Biology – comprende le analisi del DNA e le analisi sierologiche dei fluidi corporei (fisiologia) ai fini dell’individuazione e di identificazione.
  • Forensic Entomology – aiuta a determinare l’ora e il luogo della morte e può spesso determinare se l’organismo in fase di esame è stato spostato dopo la morte.
  • Forensic Geology – è l’applicazione delle prove trovate nel suolo e nei minerali, ed applicate ad una causa legale.
  • Forensic Odontology – è lo studio dei denti, in particolare, dell’unicità dell’impronta dentale.
  • Forensic Pathology – combina le dicipline della medicina e della patologia, applicato ad un legale inchiesta, per determinare la causa delle lesioni o della morte.
  • Forensic Toxicology – è lo studio, la valutazione e l’identificazione degli effetti dei veleni, dei prodotti chimici, o delle droghe nel o sul corpo umano.

Pertanto, come abbiamo appena visto, la scienza forense ricopre una vasta gamma di settori, in particolare tutti quelli dove sia ipotizzabile la possibilità di commettere un reato giuridico. Pertanto lo scopo di questa tesi è quello di presentare più in dettaglio il settore della Digital Forensic, descrivendone il dominio applicativo, la normativa a riguardo e le tecniche di ricerca e di analisi dei dati nell’attività investigativa della Polizia Giudiziaria.

Cenni storici della scienza forense

La disciplina ha origine in ambienti giuridici di common law ad alta evoluzione tecnologica come gli Stati Uniti (la data di nascita della Computer forensics è il 1984, quando il laboratorio scientifico dell’FBI e altre agenzie investigative americane iniziarono a sviluppare programmi da utilizzare nell’esame dei dati presenti nei computer. Nello stesso anno, per rispondere alla crescente richiesta di investigazioni in ambito informatico, fu creato, all’interno dell’FBI, il Computer Analysis and Response Team (CART) con il compito fondamentale di procedere nei casi in cui si rende necessaria l’analisi di un computer) e la Gran Bretagna e ha visto sorgere numerose agenzie specializzate che non solo fornisco servizi di informatica forense ma offrono anche formazione e in qualche caso vendono il computer forensics tool kit, valigetta virtuale analoga a quella che l’anatomo-patologo usa per acquisire materiali da utilizzare nelle perizie di medicina legale.

Un data significativa nell’evoluzione della materia è il 1994 allorché  il Dipartimento della Giustizia degli Stati Uniti ha pubblicato un insieme di linee guida, il cui ultimo aggiornamento è del 2002, che per accuratezza, autorevolezza ed esaustività hanno fissato uno standard e sono divenute un basilare riferimento per studi e atti successivi. In Italia, oltre a nuclei nei corpi di polizia, (significativi passi iniziali sono rappresentati dalla creazione, nel 1996, del Nucleo Operativo di Polizia delle Telecomunicazioni, e dalla istituizione, nel 1998, del Servizio di Polizia Postale e delle Telecomunicazioni, all’interno del quale sono confluite le risorse del citato Nucleo e della Divisione della Polizia Postale.) vi sono aziende di servizi di sicurezza informatica che fra le altre cose forniscono anche servizi di post incident analysis di informatica forense, atti a fornire un servizio di prevenzione di futuri attacchi o malfunzionamenti per evitare la perdita di dati rilevanti.

Precedente Panoramica sul Digital Forensics (analisi forense dei dati digitali) Successivo Digital Forensic e analisi forense delle prove digitali

Lascia un commento

*