Big Data e IoT: Interconnessione e Analisi dei dati per le aziende

Big Data e IoT: Interconnessione e Analisi dei dati per le aziende

Internet of Things (IoT)

L’IoT è utilizzabile in diversi campi: applicazioni in ambito personale e della salute; impieghi nel campo del business e dell’impresa; utilizzi nelle smart cities e in campo ambientale.

Il campo della salute e della cura della persona possono avere molti effetti positivi utilizzando i dati provenienti dai sensori e da RFID tags che si possono disporre su medicinali, su macchinari utilizzati per effettuare analisi e sugli strumenti medici. Sarà possibile ottenere esiti degli esami più precisi e affidabili, monitorare in tempo reale lo stato di salute delle persone, programmare controlli medici in modo più efficiente.

Dal punto di vista delle imprese, la tecnologia IoT permetterà di migliorare l’efficienza: si ridurranno i costi per il processo produttivo, per la logistica e per la gestione del magazzino, grazie al maggior numero di informazioni raccolte. Inoltre, i consumatori potranno avere più informazioni riguardo ai prodotti e alla loro provenienza, si potranno prevenire guasti monitorando lo “stato di salute” dei prodotti, la maggior tracciabilità garantirà più trasparenza e assistenza.

Un altro importante aspetto riguarda l’impatto dell’IoT nelle smart cities e nella domotica: rilevando informazioni nelle città, queste possono essere più efficienti, migliorando i trasporti e la sicurezza, riducendo i costi e permettendo di risparmiare tempo ed energia, dai consumi per riscaldare le abitazioni ai carburanti per gli spostamenti urbani.
Anche la protezione dell’ambiente può trarre vari vantaggi dalle tecnologie IoT: infatti è possibile, grazie alle maggiori informazioni disponibili, monitorare i livelli di inquinamento presenti nell’ambiente e intervenire tempestivamente ove necessario, risparmiando sui costi di manutenzione e regolamento dei sensori.

Big Data e IoT

Big Data e IoT: Interconnessione e Analisi dei dati per le aziende

Big Data e IoT sono due fenomeni fortemente intrecciati: l’origine dei Big Data è dovuta allo sviluppo tecnologico che ha consentito la generazione di enormi quantità di dati e il loro immagazzinamento, mentre l’IoT è proprio uno degli elementi trascinanti nello sviluppo e nell’analisi dei Big Data.
Con l’utilizzo sistematico dell’Internet of Things sarà possibile connettere molti più dispositivi, e si genereranno quantitativi di dati sempre più ingenti: si pongono pertanto problemi di gestione e immagazzinamento dei dati per poi effettuare le analisi che permetteranno di individuare trend e isolare informazioni che daranno risposte più precise e adatte ai singoli fenomeni.

Per velocizzare e migliorare la fase di analytics, che avviene nella maggior parte dei casi solo in seguito alla raccolta e al trasferimento dei dati, ma anche per gestire in modo più efficiente i dati, occorre sviluppare dispositivi tecnologici che riducano i problemi di incertezza, ambiguità e inconsistenza dei dati e che li trasmettano ripuliti da errori e compressi, in modo da ridurre lo spazio necessario.

In sostanza, si può affermare che i Big Data e l’analytics sono due aspetti dello stesso fenomeno: lo sviluppo tecnologico che ha permesso la nascita dell’IoT e che in futuro è destinato a crescere in modo sempre più rapido ha generato le enormi moli di dati che stanno rivoluzionando il modo di condurre le analisi e che sono alla base del fenomeno dei Big Data. Per questa ragione, tali aspetti vanno considerati congiuntamente; le questioni che essi pongono, come quelle relative alla privacy o all’immagazzinamento dei dati, vanno colte da entrambe le prospettive: da una parte, la generazione dei dati, dall’altra l’analisi degli stessi, che permette di ricavare, dall’ammasso confuso di informazioni, tendenze precise, un’interpretazione specifica della realtà che ci circonda.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *