Caratteristiche e funzionamento del protocollo Torrent

Caratteristiche e funzionamento del protocollo Torrent

La nascita del protocollo Torrent e avvenuta nell’anno 2001 ad opera di Bram Cohen, il quale ha sviluppato un client funzionante gia pochi mesi piu tardi. La più grande innovazione che ha portato nei sistemi di sharing, è data dalla mancanza di un’architettura basata sui server (cosa che invece si ha, ad esempio, in napster ed ed2k).

Caratteristiche e funzionamento del protocollo Torrent

Uno degli obiettivi che si presta tale protocollo è la condivisione di dati di grandi dimensioni i quali, nelle reti basate su server, andavano a caricare di lavoro i server. In poche parole, tale protocollo vuole fornire un meccanismo per coordinare in automatico il lavoro di piu computer e server per ottenere il massimo beneficio possibile per i partecipanti.

A differenza dei tradizionali sistemi di file sharing, l’obiettivo del Torrent è di realizzare e fornire un sistema efficiente per distribuire lo stesso file verso il maggior numero di utenti disponibili sia che lo stiano prelevando (download), sia che lo stiano inviando (upload). Si tratta quindi di un meccanismo per coordinare in automatico il lavoro di numerosi computer, ottenendo il massimo beneficio possibile per tutti.

Grazie a questo sistema, ogni nodo contribuisce alla diffusione del file. Inoltre, maggiore è l’ampiezza di banda in uscita su quel nodo, maggiori sono le probabilità che il file venga diffuso verso altri nodi della rete torrent.

Precedente Cos'è il kernel e il microkernel di un sistema operativo Successivo Cosa sono e la differenza tra seed e peer in torrent

Lascia un commento

*