Che cosa è, vantaggi e architettura applicazione web-based

Che cosa è, vantaggi e architettura applicazione web-based

Caratteristiche applicazione web-based

La diffusione di Internet come mezzo di comunicazione è stata favorita dalla possibilità di accedere ad un numero di informazioni potenzialmente infinito, sia in termini di quantità, che di qualità. Nella seconda metà degli anni ’90 si è assistito ad un’importante evoluzione della rete, che si è trasformata in uno strumento in grado di erogare dei servizi tramite un nuovo tipo d’applicazioni distribuite: le applicazioni enterprise.
Le applicazioni enterprise implicano, per definizione, l’accesso ad applicazioni e ai dati collocati all’interno delle infrastrutture informatiche del fornitore di servizi. Le informazioni gestite e i dati contenuti all’interno di queste infrastrutture rappresentano la “ricchezza” del fornitore e quindi vanno trattati con estrema cura, garantendone l’integrità.

Il modello delle vecchie forme di business, legato ai sistemi informativi, è stato oggi sostituito da un nuovo modello denominato “e-business“. Esso introduce una terza dimensione che rappresenta la necessità di garantire accesso ai dati contenuti nell’infrastruttura aziendale via web, a partner commerciali, consumatori, impiegati e altri sistemi informativi.
Le applicazioni enterprise hanno reso obsoleta l’architettura client/server (inizialmente utilizzata in internet per accedere alle pagine web statiche) ponendosi come valida alternativa per vari motivi:

  • facilità di distribuzione e aggiornamento: un’applicazione web si trova internamente sul server, per cui la pubblicazione sul server coincide con la sua distribuzione e l’aggiornamento effettuato sul server è automaticamente reso disponibile a tutti gli utenti;
  • accesso multipiattaforma: l’accesso all’applicazione è indipendente dall’hardware e dal sistema operativo utilizzato dagli utenti;
  • riduzione del costo di gestione: l’uso di Internet come infrastruttura per un’applicazione web riduce notevolmente sia i costi di connettività che i costi di gestione;
  • scalabilità: un’applicazione web ben progettata può facilmente crescere insieme alle esigenze dell’azienda senza particolari problemi.

Che cosa è, vantaggi e architettura applicazione web-based

Architettura di una applicazione web

I componenti fondamentali di un’applicazione web sono analoghi a quelli di una tradizionale applicazione client/server. Una tipica applicazione client/server è costituita da un client (che implementa l’interfaccia utente con alcune funzionalità di elaborazione e di comunicazione) e da un server che fornisce servizi come la gestione e l’accesso ai dati di un database.
Nell’ambito web l’interazione tra client e server è più articolata, questo per consentire l’integrazione di componenti (HW e SW) di varia natura. Un’applicazione web si basa su elementi software standard e indipendenti dalle caratteristiche della piattaforma (HW e SW) su cui viene eseguita. La possibilità di creare pagine web dinamiche, cioè pagine il cui contenuto può cambiare in base al tipo di richiesta e/o d’utente, comporta nel caso più semplice, l’introduzione di un nuovo strato (three tier model). Un’applicazione web, nella maggior parte dei casi, si sviluppa su tre livelli logico-funzionali, si individuano quindi:

  1. livello di presentazione: funzionalità legate all’interazione con l’utente;
  2. livello intermedio: racchiude la logica dell’applicazione;
  3. livello dati : rappresenta l’insieme dei servizi offerti da applicazioni indipendenti dal web.

Non sempre i livelli logici funzionali di un’applicazione web corrispondono a locazioni fisiche sulla rete. Si va dal caso in cui tutti e tre i livelli risiedono sulla stessa macchina, a molte altre combinazioni, fino alla coincidenza di ciascun livello con una macchina fisica.

1. LIVELLO DI PRESENTAZIONE

Questo livello costituisce l’interfaccia utente dell’applicazione web e corrisponde al client nelle applicazioni client/server.
E’ costituito da vari componenti combinati tra di loro: browser, documenti HTML, Applet Java, controlli ActiveX. La difficoltà di utilizzo di questi elementi da parte della piattaforma client, è uno dei problemi principali nella realizzazione di questo livello. L’identificazione del contesto di esecuzione dell’applicazione contribuisce a delineare le soluzioni da adottare nella realizzazione del livello di presentazione.

2. LIVELLO INTERMEDIO

Il livello intermedio di una applicazione web contiene la logica di elaborazione dell’applicazione.
E’ in grado di soddisfare le richieste di dati e di elaborazione del client. Le modalità di realizzazione di questo livello dipendono dalle caratteristiche e dalle tecnologie supportate dal server web e/o componenti installati sul server applicativo. In ogni caso, la funzionalità fondamentale del server web (su cui si basa l’intera applicazione) è il supporto di elaborazioni. Il livello intermedio di un’applicazione web può essere costituito da un insieme di script e programmi interagenti tra di loro.

3. LIVELLO DATI

Il livello dati fornisce servizi non direttamente disponibili tramite il server web. Questi servizi sono generalmente forniti da applicazioni indipendenti dall’ambiente web e spesso costituiscono le applicazioni preesistenti in un’azienda. Tipici esempi di applicazioni presenti a questo livello sono: server dati (DBMS) e server di mail. In genere è opportuno prevedere dei componenti dell’architettura dell’applicazione, che fungono da connettori tra il livello intermedio e il livello dati. Infatti, utilizzando dei connettori per l’interazione con applicazioni esterne non standard, si facilita la manutenibilità nel caso in cui queste vengano modificate o sostituite.

Precedente What are the criteria for choosing a software test tool Successivo Differenza tra progettazione concettuale, logica e fisica di un database

Lascia un commento