Che cosa sono e quali sono gli strumenti di business intelligence (BI)

Che cosa sono e quali sono gli strumenti di business intelligence (BI)

I sistemi di Business Intelligence manifestano proprie fasi evolutive all’interno delle aziende, presentano funzionalità diversificate in termini di capacità di controllo, analisi e supporto alle decisioni e consentono di generare un valore aziendale diverso per fase evolutiva.

Oggi questi sistemi non sono più esclusivamente sistemi di controllo e di decisione che utilizzano dati di origine contabile, ma permettono di creare e utilizzare anche indicatori di provenienza extracontabile sempre più utili e rappresentativi del reale andamento aziendale.
Se inizialmente l’obiettivo primario era misurare i risultati aziendali e quindi rilevare l’effetto economico-finanziario di un fatto, oggi, non potendo prescindere dalla necessità di indagare le cause dei risultati aziendali ottenuti, siano essi positivi o negativi, diventa indispensabile poter ricostruire la “catena causa-effetto” di un fenomeno aziendale.

Che cosa sono e quali sono gli strumenti di business intelligence (BI)

Un’importante esigenza a cui questi sistemi hanno dato una risposta, è stata la necessità di ragionare e operare non solo a consuntivo, ma anche in logica prospettica e quindi passare da sistemi di controllo e di consuntivo a sistemi di pianificazione aziendale, di budgeting e di simulazione.
Essi migliorano, inoltre, l’efficacia dell’informazione manageriale tramite l’utilizzo di strumenti flessibili e meccanismi di “filtro”, di “allarme” ed event-driven.

Consentono di accedere a tutti i dati dell’impresa, centralizzati in un solo database, utilizzando diverse tipologie di strumenti software, la cui facilità d’uso e la velocità nell’accesso alle informazioni riduce i tempi dedicati alla ricerca dei dati, riduce i tempi e i costi di apprendimento e stimola gli utenti a essere sempre più autonomi dagli specialisti IT nella ricerca, produzione e analisi dei dati.
Da un punto di vista organizzativo, invece, contribuiscono a “mettere d’accordo” diverse figure aziendali (per esempio controller, direttore marketing, direzione generale ecc.) e a “riconciliare” prospettive aziendali differenti creando un’unica base dati “certificata” (consolidata e coerente) a cui attingere e standardizzando i processi di pianificazione, programmazione e controllo aziendale. I benefici fin qui descritti sono alcuni dei possibili vantaggi derivanti dall’introduzione in azienda dei sistemi di Business Intelligence.

Per la realizzazione dei sistemi di BI esiste una vasta gamma di funzionalità e applicazioni con le quali trattare i dati disponibili e produrre e analizzare in “tempo reale” le informazioni necessarie. Le principali categorie sono rappresenta da:

  1. Reporting
  2. On-Line Analytical Processing (OLAP)
  3. Simulazioni e previsioni
  4. Data Mining.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *