Che cos’è e a cosa serve un Driver in informatica

Che cos’è e a cosa serve un Driver in informatica

Il driver è il software di controllo che consente la gestione delle periferiche installate nel computer ed è rappresentato da un insieme di procedure, scritte in un certo linguaggio di programmazione, che permettono a un dato sistema operativo (SO) di gestire un ben preciso dispositivo hardware. In altre parole, un driver permette ad un sistema operativo di utilizzare un dispositivo hardware senza sapere come quest’ultimo funzioni ma, semplicemente, dialogandoci attraverso un’interfaccia standard.

I driver sono forniti dal costruttore dell’apparecchio per consentirne l’uso in vari sistemi operativi, dunque i driver in generale vengono anche scritti dal produttore del dispositivo hardware, dato che è necessaria un’approfondita conoscenza dell’hardware utilizzato per poter scrivere un driver funzionante e compatibile con il sistema. Alcune volte, però, sulla base della documentazione tecnica fornita dal produttore, qualora questa sia disponibile, possono anche esserci dei casi in cui i driver vengono scritti da terze parti.

Che cos'è e a cosa serve un Driver in informatica

Esempio pratico

Ad esempio, se viene collegato un nuovo mouse o tastiera al computer senza installare i suoi drivers, il sistema operativo Windows con tutta probabilità riconoscerà il mouse e dialogherà con il mouse usando drivers generici compatibili. Se il tuo mouse/tastiera ha tasti speciali, con tutta probabilità non potrai usarli a meno che installi il driver specifico (che puoi scaricare dal sito del produttore del mouse o dal CD che magari era nella confezione del mouse). In questo caso specifico, windows potrà usare la perifica subito grazie ai drivers generici compatibili, ma l’utente non potrà usare i tasti speciali fino a quando non saranno installati i drivers specifici del mouse o della tastiera.

Precedente Definizione di Alias in informatica Successivo Cosa significa default in informatica

Lascia un commento

*