Che cos’è e quali sono i ruoli in Agile per lo sviluppo software

Che cos’è e quali sono i ruoli in Agile per lo sviluppo software

Metodologie Agile

Con il termine Metodologie Agili ci si riferisce ad una serie di metodologie di sviluppo software ispirate dal Manifesto Agile, impiegate per superare i limiti emersi dal modello tradizionale a cascata (waterfall). Tramite queste metodologie i team di sviluppo software sono in grado di ridurre sensibilmente il rischio di non rispetto dei tempi e/o di commettere errori di interpretazione dei requisiti, organizzando il proprio lavoro in piccole iterazioni, chiamate sprint, della durata di poche settimane (tipicamente 2-3) che permettono il rilascio del software in modo incrementale. In questo modo i progetti software di entità medio- grande possono essere suddivisi in tanti progetti di dimensioni più piccole, aventi ciclo di vita proprio, rilascio in produzione compreso, lavorabili nell’ambito di un singolo sprint. Agile non è, in se, un processo caratterizzato da regole. E’ più una filosofia, un modo di fare. Detta linee guida e raccomandazioni che vengono poi implementate da diverse metodologie.

Che cos'è e quali sono i ruoli in Agile per lo sviluppo software

Ruoli Agili

Parliamo adesso di alcuni ruoli coinvolti in un’organizzazione Agile. Essendo Agile una filosofia, le caratteristiche specifiche di dettaglio di ogni ruolo dipendono dal processo e dalla metodologia adottata.

  1. Product Owner: E’ il responsabile dell’attività del team. Accetta o respinge le richieste del committente e, assieme a lui, le prioritizza. Una volta raccolte le richieste del cliente le propone al team sotto forma di attività da fare. In funzione della priorità e della capacità di lavoro del team, queste attività vengono opportunamente inserite negli sprint ai quali il team lavorerà.
  2. Sviluppatori: Cuore pulsante del team. Analizzano tecnicamente le richieste pervenute dal committente tramite il Product Owner e ne stimano la portata. Si occupano poi di design, coding e test del software lavorato durante ogni sprint.
  3. Stakeholders: Tutti coloro che sono coinvolti in un prodotto. Non fanno parte del team. Oltre agli utenti finali, potrebbero essere stakeholders anche altri membri dell’organizzazione che devono essere coinvolti. Ad esempio l’ufficio legale nel caso il software abbia alcuni aspetti legali da gestire (es. trattamento dati personali, oppure accettazione condizioni di utilizzo) oppure gli amministratori di sistema nel caso il software debba essere installato su macchine che richiedono particolari accorgimenti hardware e software.
  4. Business Owners: Uno o più stakeholders. Hanno un ruolo attivo durante il ciclo di sviluppo. Supportano il team qualora il Product Owner e gli sviluppatori dovessero richiedere chiarimenti e vengono coinvolti in test del prodotto in lavorazione. Agli occhi dell’organizzazione sono considerati, al pari del team di sviluppo, responsabili della buona riuscita del progetto.
  5. Agile Coach: E’ un esperto delle metodologie Agili. Il suo compito è quello di supportare uno o più team nell’adozione e nell’utilizzo di queste metodologie e quindi contribuire ad una crescita professionale costante dei membri del team.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *