Che cos’è l’indirizzo IP Statico e Dinamico in informatica

Che cos’è l’indirizzo IP Statico e Dinamico in informatica

La possibilità di trasmettere dati nella rete è data dalla capacità di indentificare ogni singolo host grazie all’indirizzo IP che gli è stato assegnato. L’indirizzo IP individua un indirizzo logico, non un indirizzo fisico (come per il MAC), dato dalla relazione tra l’host e la rete a cui è connesso. Se un host si connette ad un’altra rete cambia il suo IP, come vediamo quando ad esempio ci colleghiamo con il nostro smartphone ad una wireless o ad un’altra. Gli indirizzi IP pubblici vengono assegnati da un’unica autorità (o sue delegate) la ICANN . Ogni indirizzo IP è composto da 4 byte (detti ottetti) ognuno dei quali memorizza un numero variabile tra 0 e 255. Questa rappresentazione è detta dotted-decimal. L’indirizzo IP è spezzato in due parti: il Net-id (o indirizzo di rete) e l’Host-id (o indirizzo dell’host). Con quanto appena detta si capisce bene che tutte le persone che hanno una connessione ad internet hanno automaticamente un indirizzo IP in quanto esso è un “numero” di riferimento legato alla connessione ad internet.

Che cos'è l'indirizzo IP Statico e Dinamico in informatica

L’indirizzo IP può essere di due tipi: IP Dinamico e IP Statico. Descriviamo qui di seguito le differenze principali tra i due.

L’indirizzo IP Dinamico (utilizzato dalla maggiorparte delle connessioni internet e soprattutto dagli utenti standard con connessioni domestiche) è un’indirizzo IP che varia ad ogni connessione e che quindi non è mai uguale a quello precedentemente assegnato dal provider ISP.
Per esempio connettendomi adesso da casa mia ottengo automaticamente l’indirizzo ip: 151.20.50.1. Connettendomi domani otterrò un altro indirizzo IP ad esempio 151.28.41.19. L’indirizzo IP Dinamico cambia nel momento ci si connette ad internet, nel caso in cui il modem è sempre connesso questo in generale ha una scadenza che dipende dal provider (circa 48/72 ore) prima di cambiare in un nuovo indirizzo IP.

L’indirizzo IP Statico invece (usato in particolare da aziende) è un “numero” di riferimento che non cambia mai, salvo diversa indicazione. Un esempio, connettendomi dall’ufficio della mia immaginaria Azienda oggi il mio indirizzo ip è: 80.10.1.4. Domani e tra un mese sarà sempre uguale fin quando il mio contratto non scadrà.
L’indirizzo ip Statico ha moltissimi vantaggi, ed è utile ad esempio per poter effettuare connessioni FTP su computer o server di aziende che devono avere necessariamente sempre un indirizzo IP uguale. L’indirizzo IP statico non cambiando indivia sempre e univocamente un determiato dispositivo collegato ad internet a cui è possibile accedere utilizzado proprio questo indirizzo.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *