Cos’è e a cosa serve SQL (Structured Query Language) in informatica

Cos’è e a cosa serve SQL (Structured Query Language) in informatica

SQL (Structured Query Language) è un linguaggio che consente di scrivere interrogazioni a un DB (o query) in termini relativamente semplici e comprensibili. In altre parole, è un linguaggio che serve per eseguire varie operazioni sia sui dati che sulle strutture che li contengono. La sigla è ormai diventata sinonimo di linguaggio standard per la gestione dei database relazionali. SQL assolve alle funzioni di Data Description Languge (linguaggio di descrizione dei dati e delle strutture che li conterranno), di Data Manager Language (linguaggio per la manipolazione dei dati) e di linguaggio di interrogazione. SQL è un linguaggio di alto livello perché permette di svolgere operazioni dichiarando cosa si deve ottenere e non come si deve ottenere. Esso libera lo sviluppatore dal gravoso compito di scrivere pagine e pagine di codice.

Cos'è e a cosa serve SQL (Structured Query Language) in informatica

 

Il linguaggio, oltre a offrire agli sviluppatori un mezzo con cui ottimizzare il carico di lavoro, rappresenta uno standard comune per l’accesso a svariati database. Si prefigge di riuscire a istaurare con la base di dati una comunicazione fondata su poche ma efficaci righe di codice, con l’intento di dare a ciascuna richiesta un significato preciso a cui fornire una risposta univoca basata sulla restituzione di record prelevati dalle tabelle. La sintassi di SQL è molto rigida e semplice, e ciò garantisce una completa indipendenza dal supporto su cui è chiamato a operare.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *