Cos’e’ e a cosa serve una misura della perfomance?

Cos’e’ e a cosa serve una misura della perfomance?

Una volta definiti, implementati e gestiti i processi di business risulta fondamentale procedere ad una loro misurazione.
Per qualsiasi organizzazione la definizione di un processo di business rappresenta il modo attraverso cui si crea valore per il cliente finale e per questa ragione quest’attività risulta di fondamentale importanza. Tuttavia risulta analogamente indispensabile procedere ad una misurazione dei processi implementati ed in particolare dei risultati che essi riescono a garantire.

Infatti un’azienda con una business process architecture ben definita potrà sicuramente ottenere dei risultati positivi nel breve periodo, in quanto possiede una significativa consapevolezza del funzionamento della propria organizzazione, ma per poter mantenere nel lungo periodo il proprio successo avrà la necessità di misurare le prestazioni dei processi per valutarli costantemente, modificarli e migliorarli ove richiesto.
Un’azienda che non è in grado di misurare le proprie performance non è in grado di controllarle e di riconoscere se vi siano stati miglioramenti in quanto non è in grado di riconoscere la presenza di eventuali potenzialità o di elementi critici nei processi.

Un’attenta analisi delle aspettative di performance e un’adeguata misurazione delle prestazioni dei processi rende le organizzazioni più flessibili e pronte ad impedire lo sviluppo di problemi o per lo meno pronte a rilevare il problema e a procedere ad una rapida risoluzione per evitare così che assuma proporzioni rilevanti.

Cos'e' e a cosa serve una misura della perfomance?

Cos’e’ una misura della perfomance?

Una misura della performance dei processi è uno strumento che aiuta le organizzazioni a comprendere, gestire e migliorare i processi e le attività che esse svolgono quotidianamente.
In particolare le misure di performance forniscono informazioni in merito:

  • alla qualità delle attività svolte dall’impresa;
  • al grado di soddisfazione dei clienti;
  • al livello di allineamento che esiste tra i risultati della strategia aziendale e i rispettivi obiettivi;
  • alla necessità di apportare o meno miglioramenti ai processi di business. Ciascuna misura di performance è composta da un numero e da un’unità di misura: il numero descrive la grandezza (ovvero la quantità) mentre l’unità di misura il significato (ovvero risponde al che cosa indica).

Tali grandezze sono sempre legate ad un obiettivo aziendale, altrimenti sarebbero misurazioni prive di significato.

Le unità dimensionali utilizzate per rappresentare le misure di performance possono essere molteplici e tra le più utilizzate vi sono le ore, i metri, i secondi, i dollari, il numero di segnalazioni, il numero di errori, il numero di dipendenti.

Queste unità di misura affiancate ad un numero mostrano la variazione o la deviazione dalle specifiche di un processo.
Esistono tuttavia anche misure multidimensionali che rispetto a quelle monodimensionali sono in grado di fornire maggiori informazioni.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *