Definizione, caratteristiche e vantaggi di un team di lavoro

Definizione, caratteristiche e vantaggi di un team di lavoro

Definizione di un team di lavoro

Negli ultimi quindici anni si è osservato un cambiamento radicale nelle imprese pubbliche e private, costituito da un aumento significativo del lavoro in team: persone con punti di vista e prospettive differenti si uniscono, mettono da parte il proprio interesse personale e discutono in modo aperto nel tentativo di risolvere un problema più ampio o per raggiungere un obiettivo comune.
Un team è un gruppo di persone interdipendenti per quanto riguarda le informazioni, le risorse, le abilità che cercano di unire le proprie forze per raggiungere un obiettivo comune. Ci sono cinque elementi chiave che caratterizzano un team: primo, i team esistono per raggiungere un obiettivo condiviso. Secondo, i membri del team sono interdipendenti per quanto riguarda gli obiettivi: interdipendenza significa che i membri del team non possono raggiungerli da soli, ma devono basarsi l’uno sull’altro e devono interagire per scambiarsi informazioni, competenze e risorse. Terzo, i team sono definiti e rimangono relativamente stabili nel tempo: essere definiti significa che c’è una membership chiaramente identificabile e tutti sanno chi fa parte del team. Quarto, i membri del team hanno l’autorità di gestire il proprio lavoro e i processi interni. Infine, i team operano in un contesto sociale più ampio: i team non sono isole ma svolgono il proprio lavoro nell’ambito dell’organizzazione.

A differenza di un team, un working group è costituito da persone che imparano l’uno dall’altro e condividono idee, ma non sono interdipendenti e non lavorano per raggiungere un obiettivo condiviso. I working group condividono informazioni, prospettive e punti di vista; prendono decisioni e aiutano le persone a fare il loro lavoro meglio, ma si focalizzano sugli obiettivi e responsabilità individuali.
Quindi una definizione che distingue un team da un semplice gruppo di individui con un compito comune è la seguente: un team è composto da un numero limitato di persone con abilità complementari, impegnate per un obiettivo comune, con un approccio che porta alla fiducia reciproca. Il cuore di questa definizione è che i team e le performance sono strettamente collegate.

Definizione, caratteristiche e vantaggi di un team di lavoro

Caratteristiche di un team di lavoro

Il movimento verso il lavoro in team è dovuto principalmente a due forze: è guidato dal bisogno di trovare un modo nuovo e più efficace di risolvere problemi più complessi ed è reso possibile dalla crescente capacità degli individui di collaborare quando incontrano problemi comuni.
Diversi fenomeni spiegano perché i team possono ottenere delle buone performance. Innanzitutto, uniscono abilità ed esperienze complementari che superano quelle di qualsiasi singolo individuo: questo vasto insieme di abilità e know-how permette al team di rispondere a diverse sfide come innovazione, qualità e servizio ai clienti.

A tal proposito si possono individuare tre categorie di abilità necessarie:

  • Esperienza tecnica o funzionale. È necessario che siano presenti membri con le giuste competenze ed esperienze e, per essere più efficaci, è necessario che queste siano complementari.
  • Abilità di problem-solving e decision-making. I teams devono essere capaci di identificare i problemi e le opportunità che incontrano, di valutare le opzioni che hanno per andare avanti, e infine di prendere le decisioni necessarie su come procedere.
  • Abilità interpersonali. Una comprensione reciproca e gli obiettivi non possono sorgere senza una comunicazione efficace e costruttiva che dipende dalle abilità interpersonali, ovvero: assunzione dei rischi, critica positiva, obiettività, ascolto in modo attivo, concedere il beneficio del dubbio, supporto e riconoscimento degli interessi e degli obiettivi altrui.

Un team non può essere avviato senza alcune abilità basilari, specialmente di tipo tecnico e funzionale; tuttavia, molte organizzazioni creano i team principalmente sulla base della compatibilità personale o della posizione formale ricoperta al loro interno dai membri.
D’altra parte, un errore ugualmente comune è quello di sopravvalutare le abilità nella fase di selezione del team: tranne che per particolari abilità tecniche o funzionali, ciascun individuo ha le potenzialità per imparare ciò che è necessario. Quindi la sfida per ogni potenziale team risiede nel trovare il giusto equilibrio tra selezione e sviluppo come mezzo per costruire l’intero set di abilità necessarie per raggiungere con successo gli obiettivi.
Inoltre, nello sviluppare insieme obiettivi chiari, i team stabiliscono sistemi di comunicazione che permettono di prendere decisioni in tempo reale. Infine, i team sono flessibili e rispondono ai cambiamenti dell’ambiente e della domanda e di conseguenza, possono adattare il proprio approccio alle nuove sfide con grande velocità, accuratezza ed efficacia.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *