Differenza tra hub e switch in informatica

Differenza tra hub e switch in informatica

Gli hub di rete o semplicemente hub, o concentratori, sono i dispositivi che collegano fra di loro gli utenti, il punto di aggregazione di tutti i cavi collegati ai PC. Nelle reti di telecomunicazioni, l’uso di un hub trasforma una rete a bus in cui ogni computer è collegato al cavo di connessione in una rete con topologia a stella. Gli HUB sono dunque dei dispositivi sui quali sono collegati tutti i computer di una rete costituendo in tal modo il punto di aggregazione di tutti i cavi collegati ai  PC. Quando un pacchetto di dati arriva ad una porta di un HUB viene automaticamente inviato a tutti gli altri computer.

Diversamente dall’hub di rete, lo switch è un dispositivo che riceve pacchetti di dati da un computer su una porta di ingresso e li invia solo alla porta di destinazione (ove è collegato il computer di destinazione) in base a informazioni contenute nell’intestazione dei pacchetti. Ciò lo rende più intelligente rispetto al HUB che, ricevuto da un computer un pacchetto di dati su una porta, lo invia a tutti i computer collegati. Poiché lo switch ottimizza la trasmissione dei dati, il suo impiego diventa conveniente quando il numero di computer è elevato, benché il suo costo sia superiore a quello di un HUB.

Gli switch alleviano il problema della congestione nelle reti Ethernet riducendo il traffico e aumentando la banda a disposizione. Oltre a ciò, uno switch offre molti benefici tra cui quello di permette a molti utenti di comunicare allo stesso tempo attraverso l’uso di circuiti virtuali e segmenti di rete dedicati.

Precedente Differenza tra router e switch in informatica Successivo Differenze tra Bluetooth, Wi-Fi e Reti mobile (3G - 4G)

Lascia un commento

*