Differenza tra identificare e autenticare un utente

Differenza tra identificare e autenticare un utente

Nel campo della sicurezza informatica, si definisce autenticazione il processo tramite il quale un computer, un software o un utente, verifica la corretta, o almeno presunta, identità di un altro computer, software o utente che vuole comunicare attraverso una connessione.

La forma di autenticazione più semplice si fonda sull’utilizzo di un nome utente (per identificare l’utente) e di una password (o parola d’ordine, per autenticare l’utente).

L’autenticazione tramite nome utente è password è ormai molto diffusa nell’ambiente delle reti e di internet: per accedere alla propria postazione di lavoro in una rete aziendale o addirittura al proprio pc, per accedere alla posta elettronica in remoto, per le operazioni di home banking, per accedere a servizi di messaggistica istantanea, ecc. è sempre necessaria l’autenticazione. Il motivo è ovvio. Il sistema a cui si vuole accedere deve essere sicuro che l’utente è proprio quello che ne ha il diritto. Se per il nome utente non ci sono raccomandazioni particolari, può essere un nome di fantasia semplice da ricordare, la password deve essere scelta in modo oculato, non deve essere comunicata ad altre persone e, in casi di dati riservati o importanti, deve essere cambiata con regolarità.

Differenza tra identificare e autenticare un utente

Precedente Metodi hardware per distruggere i dati in modo permanente in informatica Successivo Differenza tra confidenzialità, integrità e disponibilità dei dati

Lascia un commento

*