Differenza tra l’analista e il programmatore software in azienda

Differenza tra l’analista e il programmatore software in azienda

Differenza tra l'analista e il programmatore software in azienda

L’Analista

L’Analista si inserisce nell’Area Tecnica e, nello specifico, nel Reparto Sviluppo di aziende informatiche che si occupano dello sviluppo di software. Lavora sotto le direttive e la supervisione del Responsabile Tecnico, del Responsabile Sviluppo, se presente, e del Project Manager.

L’Analista si occupa di definire i requisiti che devono avere i software per soddisfare le esigenze del cliente. È, quindi, la figura professionale che analizza e studia la struttura organizzativa e i processi interni all’azienda committente al fine di impostare le soluzioni software che meglio soddisfano le esigenze del cliente, sia per quanto riguarda i requisiti funzionali che quelli applicativi. In particolare, provvede ad analizzare e documentare le funzionalità del progetto, analizza nel dettaglio i requisiti tecnici, definisce le metodologie di sviluppo, progetta le componenti software e, in particolare, la struttura dei sistemi di archiviazione ed elaborazione di dati, definisce il diagramma di flusso degli applicativi e, spesso, partecipa attivamente alla realizzazione delle soluzioni tecniche. Si occupa, inoltre, di analizzare ed interpretare i dati ottenuti dall’attività di testing, apportando eventuali modifiche o migliorie, oltreché della risoluzione dei problemi funzionali e tecnici più complessi segnalati dal cliente o dall’utente e di eventuali successive integrazioni o cambiamenti. Infine, si occupa, per la parte di sua competenza, della stesura della documentazione tecnica.

L’Analista, una volta acquisita la commessa, si relaziona direttamente con i clienti per la definizione delle funzionalità e dei requisiti tecnici di progetto e, in alcuni casi, partecipa anche alle attività di prevendita per capire quali sono le loro richieste/esigenze. Si relaziona, inoltre, con tutte le altre figure che operano nell’Area Tecnica durante tutte le fasi di sviluppo del progetto, in particolare, nella fase di progettazione per condividere le soluzioni individuate e per valutarne la fattibilità tecnica, nella fase di sviluppo per supervisionare l’attività dei programmatori e per assicurarsi che tutti i progetti rispettino i requisiti funzionali e tecnici, quindi, nella fase di testing per valutare eventuali aggiustamenti e per risolvere le problematiche più complesse. Interviene, infine, nella fase di post vendita se si rendono necessarie eventuali revisioni ed aggiornamenti in seguito a segnalazioni degli utenti o successive richieste da parte dei clienti.

Il Programmatore

Il Programmatore (Sviluppatore, Developer) si inserisce nell’Area Tecnica e, nello specifico, nel Reparto Sviluppo di aziende informatiche che si occupano dello sviluppo di software. Opera sotto le direttive e la supervisione del Responsabile Tecnico, del Responsabile Sviluppo, se presente, e del Project Manager.

Il Programmatore si occupa dello sviluppo dei software utilizzando specifici linguaggi di programmazione. È, quindi, la figura professionale che, a partire dalle specifiche fornite dell’Architetto Software e dell’Analista, si occupa della scrittura del codice necessario per realizzare software che a seconda dello specifico ambito in cui opera l’azienda può trattarsi di un gestionale, di un sito web, di una piattaforma di e-commerce, di applicazioni web e mobile e, più in generale, di qualsiasi prodotto software richiesto dai clienti. Si occupa, inoltre, del collaudo, della manutenzione e dell’aggiornamento dei software sviluppati in azienda, oltreché della risoluzione dei problemi tecnici più complessi segnalati dal cliente e di eventuali successive integrazioni o cambiamenti. Infine, si occupa della redazione di documenti e report descrittivi su ciò che viene fatto; stende, per la parte di sua competenza, la documentazione tecnica dei programmi realizzati e predispone istruzioni operative per gli utenti (manualistica utente).

Il Programmatore lavora in stretta collaborazione con tutte le altre figure che operano nell’Area Tecnica durante tutte le fasi di sviluppo dei progetti commissionati all’azienda e, in particolare, nella fase di progettazione ed analisi funzionale per valutarne la fattibilità tecnica. Si relaziona, inoltre, con l’Assistenza Tecnica per la risoluzione dei problemi tecnici più complessi ed eventualmente con la Consulenza Applicativa per supportare l’attività formativa rivolta al cliente.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *