Differenza tra sito web statico e dinamico in informatica

Differenza tra sito web statico e dinamico in informatica

In questo articolo andiamo a descrivere brevemente la distinzione tra due tipologie diverse di siti web presenti sul web: i siti statici e i siti dinamici. I siti web statici prevedono un’interazione sostanzialmente unilaterale: l’utente può visualizzare immagini e dati di un sito ma non modificarne lo stato, elaborare contenuti e informazioni. I siti web dinamici, invece, consentono una maggiore interazione con l’utente, poiché le informazioni sono aggiornate continuamente e le pagine vengono generate in base al tipo di richiesta effettuata. Per la loro natura, essi sono più complessi da gestire. Proprio al fine di gestire grandi quantità di dati, i siti dinamici sono per necessità collegati a database, che dovranno essere continuamente aggiornati in concomitanza al sito. Queste complesse procedure sono oggi semplificate grazie all’utilizzo di appositi software, i CMS, in grado di automatizzare la creazione delle pagine web evitando l’utilizzo diretto del codice particolarmente sofisticato che sta alla loro base, velocizzando inoltre le operazioni di modifica.

Differenza tra sito web statico e dinamico in informatica

Tuttavia, un sito web dinamico è più costoso rispetto a un sito web statico, però eventuali risparmi dati dalla scelta di un sito web statico potrebbero esser spazzati via nel momento in cui hai bisogno di uno sviluppatore per aggiornare il sito web. Come già detto però l’utilizzo dei CMS ha semplicato molto la creazione del sito web perchè esso permette lo sviluppo di un sito senza la necessità di particolari conoscenze, poiché l’interfaccia nasconde il codice di programmazione che sta alla base, permettendo la creazione di siti personalizzati anche da parte di chi ha solamente una minima conoscenza in materia. I contenuti vengono infatti redatti tramite un editor visuale molto intuitivo che permette una formattazione grafica della scrittura e l’inserimento di contenuti aggiuntivi, dove ciò che appare in fase di scrittura sarà uguale al risultato finale.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *