E-Commerce: Sicurezza, affidabilità e problemi del commercio elettronico

E-Commerce: Sicurezza, affidabilità e problemi del commercio elettronico

Con l’appellativo “Commercio Elettronico” (e-Commerce) si identifica comunemente la possibilità di acquistare beni attraverso Internet. Tuttavia l’e-Commerce è un’attività articolata e complessa con obiettivi precisi. Esso non è quindi propriamente un servizio di Internet o di una qualsiasi rete telematica, ma nel suo insieme è un’attività umana “tradotta” in un linguaggio differente da quello “materiale”. I vantaggi che ne emergono possono essere enormi e sono intriseci nel nuovo sistema. Le possibilità offerte sono talmente flessibili da aver permesso lo sviluppo che oggi vediamo sulla rete ed hanno anche trascinato l’economia verso nuove soluzioni.

Il commercio elettronico si estrinseca infatti attraverso lo scambio di informazione che può essere codificata in qualsiasi modo ed inserita in una procedura di acquisto che prevede una transazione economica. Le parti che partecipano ad un’operazione di commercio elettronico definiscono la tipologia di quest’ultimo.

L’obiettivo principale dell’e-Commerce è di svincolare totalmente il mercato da fattori temporali e spaziali con le relative conseguenze. Il compratore non è più vincolato ad orari predefiniti e non si deve più preoccupare di raggiungere fisicamente il luogo dove avviene la vendita: può accedere in qualsiasi momento da casa propria o dall’ufficio teoricamente a qualsiasi bene.

E-Commerce: Sicurezza, affidabilità e problemi del commercio elettronico

Software e sicurezza

Uno dei problemi più rilevanti riguarda il software da utilizzare e la sicurezza che esso garantisce. Ricordiamo che spesso sulla rete e sul server del sito in esame sono presenti informazioni riguardanti i clienti; bisogna quindi garantire riservatezza ed impossibilità di accessi non desiderati. Si richiede quindi software di gestione delle transazioni, sistemi operativi ed applicazioni fault tolerant inattaccabili da pirati informatici. Proprio per la difficile risoluzione di questi problemi ancora non ci si fida completamente ad utilizzare la carta di credito come mezzo di pagamento attraverso la rete. Le soluzioni adottate sono molteplici e spaziano dal semplice pagamento al corriere, utilizzabile in caso di spedizione fisica di materiale, all’utilizzo di tessere prepagate che limitano i danni in caso di attacchi andati a buon fine, fino all’utilizzo di transazioni sicure con crittografia e firma digitale che si appoggiano direttamente alla banca del cliente.

Spedizioni ed affidabilità

Un altro punto critico relativo al suddetto discorso riguarda le spedizioni fisiche di beni materiali acquistati in rete; oggigiorno il ritmo di vita non è ancora così frenetico da impedire ai singoli individui di recarsi nei negozi e sopperire personalmente alle proprie necessità; considerata la lentezza delle spedizioni terrestri, la gente potrebbe rinunciare all’acquisto on-line orientandosi verso altre soluzioni. Bisogna anche considerare l’alto costo di tali spedizioni via terra per ottenere il bene acquistato in tempi brevi. Questi deterrenti non si presentano invece nel commercio di beni interamente digitali, come programmi e documentazione, che possono venire spediti grazie ai servizi internet.

Un punto chiave è garantire affidabilità; a causa della vastità ed eterogeneità della rete, potrebbero sorgere, come già si ricorda, negozi virtuali fantasma dediti solo a rubare informazioni personali dei clienti e numeri validi di carte di credito. Chiaramente il requisito fondamentale di un negozio virtuale è guadagnarsi e mantenere la fiducia del cliente.

La possibilità di muoversi su mercati globali e quindi di disporre di un gran numero di prodotti equivalenti tra cui scegliere, magari irreperibili nei negozi a causa di fattori geografici o economici avversi, è il grande vantaggio del commercio elettronico; esso però deve avere requisiti di sicurezza ed affidabilità, superiori ad un esercizio di vecchia concezione, molto difficili da ottenere.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *