E-recruitment: Definizione, caratteristiche e vantaggi del recruiting online

E-recruitment: Definizione, caratteristiche e vantaggi del recruiting online

L’introduzione di Internet nelle nostre vite ha radicalmente modificato il nostro modo di pensare e agire. Lo sviluppo del World Wide Web (WWW), un sistema che permette di condividere e organizzare le risorse attraverso la rete, ha permesso alle persone di rimanere sempre connesse, raccogliere informazioni e restare in contatto con altri utenti dall’altra parte del mondo.

Internet è entrato nella nostra vita quotidiana, rivoluzionando il nostro modo di comunicare, è un luogo di scambio di conoscenza e pertanto viene utilizzato nell’educazione, consente l’abbattimento di barriere geografiche interfacciando, persone, oggetti e imprese da ogni parte del globo.
Grazie alla rete le imprese oggi sono dotate di strumenti utili per la gestione delle organizzazioni, e soprattutto delle risorse umane. Le potenzialità che Internet offre per il reclutamento sono di molte sfaccettature: lo strumento permette di raccogliere una quantità più elevata di informazioni, ad un costo più basso e raggiungendo un più elevato numero di persone. L’E-recruiting è il termine coniato per identificare il processo di reclutamento attuato attraverso lo sfruttamento della rete Internet.

In altre parole, l’E-recruitment è l’insieme di “tutte le attività di reclutamento realizzate mediante strumenti di tipo informatico connessi a Internet: dai siti aziendali, ai portali di ricerca/offerta di lavoro, ai blog, tutto ciò che si avvale della rete rientra in tale definizione”.

E-recruitment: Definizione, caratteristiche e vantaggi del recruiting online

Vantaggi e svantaggi del reclutamento online

In base a quanto analizzato fino ad ora, la rilevanza di questo tema acquisisce sempre maggior importanza se inserito nell’ambiente attuale. Infatti per le imprese risulta importante non solo rimanere aggiornate sui sistemi più innovativi di gestione delle risorse umane, ma anche trovare i metodi più efficienti ed efficaci per attirare nuovi talenti. Le aziende dovranno quindi analizzare i punti di forza e di debolezza di tutti gli strumenti di reclutamento del personale; l’e-recruiting presenta notevoli ed evidenti vantaggi in termini di efficienza sia per le aziende che per i “cercatori di lavoro”.

Possiamo analizzare diversi aspetti: per le aziende, l’e-recruiting permette di ridurre notevolmente i tempi di reclutamento, rendendo questo processo più veloce rispetto ai sistemi tradizionali. Difatti questi ultimi prevedono l’utilizzo di una molteplicità di canali diversi (come giornali, radio, scuole ed agenzie), per i quali l’azienda deve elaborare differenti politiche di attrazione del personale, il che comporta un maggior dispendio di tempo. Con il reclutamento online invece l’organizzazione utilizza un unico canale, ossia Internet, disponibile 24 ore al giorno, 7 giorni a settimana, consentendo di

ridurre notevolmente i tempi di ricezione e di gestione dei curricula. Tale procedura risulta anche meno costosa rispetto alle forme tradizionali di reclutamento, in quanto permette di evitare i costi delle inserzioni e i costi relativi al ricorso ad agenzie specializzate (comunque ora presenti anche online con servizi rinnovati).
Inoltre tale strumento si rivolge ad un mercato globale, estremamente vasto grazie all’abbattimento delle barriere geografiche, aumentando le possibilità di trovare la risorsa migliore.

L’e-recruitment process consente di creare banche dati virtuali dove vengono inserite tutte le informazioni contenute nei curricula dei candidati. Le aziende più attrezzate sono dotate di software sofisticati che riescono ad effettuare un’attività di screening preliminare, filtrando i curricula dei candidati in base al possesso di alcune caratteristiche di soglia richieste dall’organizzazione. Questi software consentono quindi di ridurre drasticamente i tempi e i costi relativi al processo di selezione, aumentandone l’efficienza.
L’utilizzo di portali web consente senza dubbio di abbattere le distanze geografiche, in quanto l’annuncio pubblicato via Internet può essere visionato da chiunque abbia la possibilità di accedere al web, e questo porta quindi ad un aumento dei potenziali contatti raggiungibili. Come conseguenza al potenziale incremento del numero di persone attivabili, il reclutamento online consente all’azienda di pervenire al candidato più adatto per ricoprire il posto vacante; le candidature infatti risultano essere di maggiore qualità rispetto a quanto si potrebbe ottenere dai sistemi tradizionali.

Infine, lo strumento in esame consente di ridurre le asimmetrie informative tra potenziali lavoratori e imprese, permettendo così un allineamento delle aspettative reciproche. Il job seeker, prima di inviare il proprio curriculum, potrà consultare il sito aziendale all’interno del quale saranno fornite le informazioni riguardanti la storia e la cultura dell’impresa, per verificare quindi se i propri valori sono o meno in linea con quelli aziendali. L’impresa invece può utilizzare i social network per provare la veridicità di quanto dichiarato dai candidati all’interno dei curricula, e per capire se i valori e lo stile di vita del candidato sono coerenti con la filosofia aziendale.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *