Le Backdoor in informatica

Le Backdoor in informatica

Le backdoor in informatica sono paragonabili a porte di servizio che consentono di superare in parte o in toto le procedure di sicurezza attivate in un sistema informatico. Queste “porte” possono essere intenzionalmente create dai gestori del sistema informatico per permettere una più agevole opera di manutenzione dell’infrastruttura informatica, e più spesso da cracker intenzionati a manomettere il sistema. Possono anche essere installate autonomamente da alcuni malware, in modo da consentire ad un utente esterno di prendere il controllo remoto della macchina senza l’autorizzazione del proprietario.

Un esempio celebre è il programma Back orifice, che attiva una backdoor sul sistema in cui viene installato, dando la possibilità a chiunque ne conosca l’indirizzo di controllare la macchina.

Le backdoor in informatica

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *