L’individuazione e la misurazione del rischio nei processi d’impresa

L’individuazione e la misurazione del rischio nei processi d’impresa

Un passo cruciale del processo di risk management è quello di misurare l’entità dei vari rischi cui l’impresa è esposta (rischio nei processi d’impresa). Tale entità è data dalla correlazione tra probabilità di accadimento dell’evento e rilevanza dell’impatto.
Il processo di misurazione del rischio risulta particolarmente gravoso in quanto non è semplice quantificare l’impatto potenziale che un determinato rischio può avere all’interno di un’organizzazione. I parametri che si utilizzano a questo scopo devono essere coerenti con il tipo di analisi svolta al fine di limitare il più possibile gli eventuali errori.

L'individuazione e la misurazione del rischio nei processi d'impresa

Una volta individuata la correlazione tra probabilità di accadimento e significatività dell’impatto è possibile procedere alla mappatura dei profili di rischio che possono interessare l’impresa. Così facendo è possibile mettere in risalto le aree per le quali sono necessarie delle azioni immediate che permettano di mitigare i rischi, riducendo la probabilità di accadimento dell’evento dannoso o la significatività dell’impatto.

La mappatura del rischio richiede:

  1. lo studio del profilo di rischio dell’impresa indipendentemente dalle attività di controllo poste in essere al suo interno;
  2. lo studio del profilo di rischio per effetto dell’attività di controllo poste in essere dal management.

Infatti è da notare come l’attività di controllo da parte del management consenta una riduzione del rischio ma non per tutti i settori di business di impresa.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *