Principali caratteristiche e differenze tra Wi-Fi e LTE

Principali caratteristiche e differenze tra Wi-Fi e LTE

I dispositivi mobili si connettono alla rete e a internet in particolare utilizzando delle tecnologie senza fili, al contrario di quanto avviene generalmente per i computer, che usano tecnologie cablate (ethernet). Le più diffuse opzioni di connessione sono le seguenti:

  1. le reti wireless, quasi sempre di tipo Wi-fi, che sono spesso disponibili nelle abitazioni, dove l’accesso a internet avviene generalmente tramite un apparato che comprende un modem, uno switch, per le connessioni cablate, e un access point, per le connessioni wi-fi, nelle aziende ed anche in luoghi pubblici, come biblioteche, scuole, parchi, ecc.
  2. le reti di telefonia mobile in standard 3G (di terza generazione) o 4G/LTE (di quarta generazione), che servono per la connessione telefonica e dati in mobilità.

Principali caratteristiche e differenze tra Wi-Fi e LTE

Le reti wifi utilizzano differenti standard, che in pratica sono l’uno evoluzione del precedente. Il primo standard era l’802.11b caratterizzato da una velocità massima teorica di 11 mbps, mentre lo standard più recente è l’802.11ac, caratterizzato da una velocità massima teorica di 3 gpbs. Naturalmente queste sono le velocità a livello di rete locale: la velocità di accesso a internet dipende da quella della connessione a internet (gateway) della rete alla quale ci si connette. Il costo di connessione tramite wifi è a carico del gestore della rete locale, quindi se ci si connette tramite la rete aziendale o pubblica, per l’utente non c’è alcun costo. Se ci si connette tramite la propria rete domestica, il costo è quello della normale connessione ADSL/Fibra. Normalmente se la connessione a internet è di tipo ADSL/Fibra, non ci sono limiti né temporali, né di quantità di dati scaricabili.

Le reti mobili o reti mobile di generazione precedente avevano velocità di connessione a internet risibili (ad esempio rete la rete 2G e quindi UMT). Quelle di terza generazione (3G) hanno diversi standard e possono avere una velocità massima teorica fino a circa 42 mbps, mentre quelle di quarta generazione (4G o LTE, Long Term Evolution) hanno velocità massime teoriche fino a 3 gbps. Naturalmente queste velocità sono solo teoriche mentre quelle effettive dipendono da molteplici fattori, come le caratteristiche del dispositivo, la copertura del territorio non del tutto completa, il numero contemporaneo di accessi alla stessa cella. I costi di una connessione tramite rete mobile sono molto diminuiti rispetto a qualche tempo fa, ma sono sempre a carico del singolo utente. Inoltre, sebbene normalmente non ci siano limiti temporali alla connessione, esistono in quasi tutti i piani tariffari limiti molto più ristretti nella quantità di
dati scaricabili rispetto all’ADSL/Fibra (nella maggior parte dei casi pochi gigabyte).

Precedente Differenze tra Bluetooth, Wi-Fi e Reti mobile (3G - 4G) Successivo Differenza tra eliminare e cancellare i dati in informatica

Lascia un commento

*