Project Management: Chi sono gli Stakeholders di un progetto

Project Management: Chi sono gli Stakeholders di un progetto

La parola Stakeholders (o Stakeholder) nella letteratura manageriale (nel Project Management) viene utilizzato per indicare i soggetti Holder (portatori) Stake (di interessi). Uno dei primi passi nella gestione dei progetti è identificare fin dall’inizio tutti gli stakeholder del progetto. Tale processo va ripetuto fino alla fine del progetto, in modo tale da assicurare che tutti gli Stakeholder siano stati identificati.

Gli Stakeholder del progetto sono tutti gli individui, i gruppi oppure le organizzazioni che hanno un interesse sia direttamente che indirettamente nella realizzazione del progetto e dei suoi risultati. Essi possono influenzare oppure essere influenzati dal progetto attraverso il grado dei propri interessi: non tutti gli stakeholder possono avere un impatto positivo sul progetto, alcuni di loro sono disinteressati o addirittura sono contro l’inizio e la realizzazione del progetto. Per tutti questi motivi e date la diversità e l’ampiezza di tale categoria è responsabilità di Project Manager identificarli, classificarli e gestirli. La scarsa oppure la tardiva individuazione di tale categoria e i loro interessi può comportare gravi problemi o addirittura il rinvio del progetto.

Project Management: Chi sono gli Stakeholders di un progetto

Gli stakeholder del progetto possono essere sia interni che esterni all’organizzazione.
Gli stakeholder interni sono le persone che appartengono all’organizzazione, sono direttamente coinvolti nel progetto e hanno dei benefici dal risultato finale del progetto. I più importanti sono:

  • Il Project Sponsor;
  • Il Project Manager;
  • Il Project Team;
  • Il management dell’azienda;
  • I Gruppi interni di supporto e dipartimenti funzionali ( ufficio legale, contabile, marketing, ecc.);
  • Gli Auditor interni e i responsabili di controllo qualità e della sicurezza.

D’altro canto, gli stakeholder esterni sono invece tutti coloro che non appartengono all’organizzazione ma fanno parte di gruppi o organizzazioni esterni che hanno un interesse nei risultati ottenuti dall’esecuzione del progetto. I più importanti sono:

  • Clienti esterni;
  • Utilizzatori dei prodotti finali del progetto;
  • Fornitori;
  • Consulenti esterni;
  • Enti governativi (se devono fornire autorizzazioni importanti per il progetto);

Una classificazione efficace di tutti gli stakeholder permette a Project manager di adottare adeguate modalità di comunicazione e poter coinvolgere e motivare quelli più importanti nel progetto attraverso la soddisfazione dei loro bisogni e interessi. Uno degli strumenti più utilizzati per la classificazione e l’analisi degli stakeholder è un modello a matrice che viene impostato su due variabili/assi:

  • Il potere, ovvero il livello di influenza che lo stakeholder può avere sull’impostazione, esecuzione e sui risultati del progetto,
  • L’interesse, ovvero il livello dell’influenza che il progetto ha sull’ambito del business dell’interessato, in termini di obiettivi, attività e risultati. Dai valori ( alto/basso ) assunti dalle due variabili.
Precedente Project Management: Project Manager, Team di progetto e Project office Successivo Project Management: Cos'è e a cosa serve il Project Charter

Lascia un commento

*