Quali sono e confronto tra gli strumenti per l’automazione del testing software

Quali sono e confronto tra gli strumenti per l’automazione del testing software

Automazione del collaudo del software

Il test del software è il processo che porta i difetti latenti in quelli identificabili. Questa fase cruciale del ciclo di vita dello sviluppo del software scopre i potenziali difetti di un prodotto software. A prescindere dalla natura dei test che richiede tempo e risorse, non possiamo mai ignorarlo. Ogni prodotto di ingegneria sviluppato o modificato di recente deve superare rigorosi test in modo da garantire la qualità del prodotto sviluppato.
La fase di test, che rappresenta una grande sfida nello sviluppo del software, può essere considerata una buona opportunità che può aiutare notevolmente a migliorare e ottimizzare i costi, la qualità e il time-to-market del software. Questo miglioramento è molto desiderato nel presente scenario quando le industrie del software si trovano ad affrontare una forte concorrenza internazionale e stanno cercando di ridurre i loro budget e programmi.

In particolare, i test automatizzati (o anche automazione del collaudo del software) richiedono la scrittura di alcuni programmi per computer speciali per individuare bug o difetti in SUT (system under test). È un approccio eccellente per sostituire i test manuali laboriosi e che richiedono tempo. I test automatizzati presentano vari vantaggi ed è sempre consigliato per i miglioramenti della qualità dell’applicazione in quanto fornisce una copertura formale dei test, evita errori umani e accelera il processo di esecuzione dei test. Inoltre, poiché accelera il processo di esecuzione, è la soluzione più efficace per rispettare le scadenze rigorose.

Strumenti per l’automazione del testing software

Vediamo molti miglioramenti nell’automazione dei test software negli ultimi cinque anni. Come accade in qualsiasi settore dell’industria del software, ci sono state molte tendenze. Di solito inizia con l’approccio record and play e si è evoluto in un approccio modulare e si sposta verso l’approccio basato sui dati e sulle parole chiave. Naturalmente, queste tendenze hanno dato il via a numerosi dibattiti su come il design sia migliore o più adatto al tuo team, alla tua attività e alle tue esigenze.

Quali sono e confronto tra gli strumenti per l'automazione del testing software

Trovare il giusto strumento di automazione dei test per un determinato contesto e per un determinato scopo è un problema pratico difficile. Sono disponibili numerosi strumenti di test e automazione del software, sia commerciali che open source. Il processo di scelta dello strumento giusto richiede, almeno in teoria, la ricerca di una serie di strumenti candidati idonei, il confronto di tali strumenti candidati e, infine, la selezione di quello più appropriato, efficiente ed efficace per le esigenze e i compiti di verifica nel contesto in questione.

Nelle sezioni seguenti sono stati introdotti alcuni strumenti di test dell’automazione.

Selenium

Selenium è una suite open source di strumenti di test che è uno dei framework più affermati per quanto riguarda l’automazione dei test delle applicazioni web. Selenium ha un IDE che può essere utilizzato per la generazione di test e il WebDriver che può essere utilizzato per l’automazione del browser e la programmazione di casi di test. L’automazione del browser utilizzata da WebDriver funziona con i browser più comuni, come Chrome, Firefox e Safari. Il framework WebDriver supporta casi di test scritti in diversi linguaggi di scripting, tra cui Python, Java, JavaScript e C#.

Katalon

Katalon Studio è progettato per gli addetti ai test, in particolare per il controllo qualità di carattere non tecnico senza alcun costo! L’obiettivo è rendere il potere dell’automazione accessibile a tutti.

Katalon Studio è una potente soluzione di automazione con un set di funzionalità complete e integrate che vanno dalla registrazione delle fasi dei test alla generazione degli script all’esecuzione e alla creazione di report sui risultati dei test, per l’automazione dei test sulle app per Web, API, mobile e desktop. Questa soluzione è diffusamente utilizzata da una comunità globale di utenti ed è riconosciuta come uno dei migliori strumenti di automazione.

Sahi

Sahi è uno strumento disponibile in una versione open source gratuita e in una versione Pro a un costo mensile. La base per l’automazione del test con Sahi è che i casi di test possono essere generati usando Click & Record (C&R) e quindi i casi di test generati possono essere costruiti usando il linguaggio “Sahi Script” (che è un’estensione di JavaScript). Per quanto riguarda il controllo del browser Web, sono disponibili driver Java e Ruby che funzionano con i browser più diffusi. Inoltre, la versione Pro include funzionalità integrate per la generazione di report, la memorizzazione di report nel database, la creazione di snapshot e altro.
Poiché Sahi si basa sulla generazione automatica di script utilizzando la funzione C&R, teoricamente le competenze di programmazione richieste sono di base.

DalekJS

DalekJS è uno strumento di test dell’interfaccia utente che utilizza una tecnica di automazione del browser, con la quale viene utilizzato il protocollo JSON-Wire Web Driver per comunicare con i browser. I test sono scritti in JavaScript. DalekJS è ancora in fase di sviluppo e non è raccomandato per l’uso in produzione dai suoi creatori.

Jasmine

Jasmine è un framework per testare il codice JavaScript. È basato sul comportamento, non dipende da altri framework JavaScript e non si basa su DOM o sui browser, il che lo rende utile per diversi tipi di test. Jasmine utilizza una sintassi creata con lo scopo di essere facilmente letta e compresa, quindi i test sono scritti in modo tale da poter essere letti come frasi.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: https://vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *