Risorse umane: Formazione e sviluppo dei dipendenti in azienda

Risorse umane: Formazione e sviluppo dei dipendenti in azienda

La carriera e lo sviluppo sono frutto di un processo organico che gli individui cercano di controllare per orientarlo in modo coerente con i propri desideri e valori.
In particolare, la formazione ha come obiettivo lo sviluppo di conoscenze, abilità e informazioni possedute dal personale, ma anche la diffusione di valori e modelli di comportamento. Non va trascurata, inoltre, la valenza di socializzazione e di ricompensa che l’investimento formativo può avere anche indipendentemente dal fatto che esse siano esplicitamente e consapevolmente perseguite.
La formazione deve essere specifica, ovvero deve limitare il vantaggio di trasferimento in altri contesti organizzativi. In ogni caso, essa rappresenta un investimento in capitale umano.

In generale, le attività formative di un’impresa sono articolate su alcuni programmi istituzionali ripetitivi per figure professionali e/o manageriali ai quali si affiancano interventi mirati su fabbisogni ad hoc e nei casi di maggiore dimensione aziendale anche cataloghi di formazione interna o negoziata con fornitori esterni.

Risorse umane: Formazione e sviluppo dei dipendenti in azienda

La realizzazione di un’iniziativa formativa richiede di seguire un processo articolato su quattro fasi. La prima fase è l’analisi dei fabbisogni, ovvero un’attività di analisi organizzativa, sociale e/o psicologica volta a identificare i bisogni cui la formazione deve rispondere. Questa fase ha caratteristiche che variano notevolmente in relazione alla natura dei percorsi formativi da progettare.
La seconda fase è rappresentata dalla realizzazione del piano formativo, ovvero la vera e propria progettazione dell’intervento. Essa riprende gli obiettivi sui quali si è stabilito un livello di accordo sufficiente tra i diversi attori coinvolti e li traduce in azioni volte a favorire l’apprendimento.
La terza fase è l’erogazione, ovvero la concreta attività di svolgimento dell’intervento formativo. L’erogazione è direttamente legata all’abilità con la quale gli attori principali (docenti e partecipanti) interagiscono, insieme alla natura dei metodi didattici impiegati.
La quarta e ultima fase è la valutazione del percorso di formazione. Ad oggi quest’ultima è spesso legata alla rilevazione del gradimento da parte dei partecipanti.

La formazione sta vivendo un periodo di notevole mutamento. In generale essa risente della congiuntura economica, ovvero tende a contrarsi in situazioni di difficoltà economica ed espandersi in situazioni di crescita. La diffusione delle ICT ha dato inoltre origine allo sviluppo di nuovi paradigmi di formazione basati sul concetto di e-learning.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *