Social engineering: Che cos’è e come funziona l’URL Reputation (affidabilità e autenticità sito web)

Social engineering: Che cos’è e come funziona l’URL Reputation (affidabilità e autenticità sito web)

Social Engineering: Difendersi dalle minacce online con URL Reputation

Nell’era digitale, gli attacchi di social engineering rappresentano una minaccia sempre più subdola e pericolosa. L’ingegno dei cybercriminali, unito alla disponibilità di informazioni personali online e alla naturale fiducia degli utenti, crea un terreno fertile per questo tipo di truffe.

Come prima linea di difesa contro queste minacce, è fondamentale adottare un approccio prudente e consapevole, utilizzando il buon senso come strumento principale. Tuttavia, la tecnologia può offrire un valido supporto nella tutela degli utenti.

In tal senso, i moderni browser integrano sistemi di Application & URL Reputation, che fungono da barriera protettiva contro siti web dannosi e inaffidabili. Questi sistemi si basano su database di sicurezza che consentono di identificare e bloccare siti web noti per attività malevole.

Secondo recenti studi condotti da NSS Labs (disponibili su https://nsslabs.com/), nel 2010 almeno un terzo degli utenti europei è stato vittima di attacchi di social engineering. Tra questi, l’Italia si è posizionata al quarto posto.

Uno dei primi browser ad implementare questa funzionalità è stato Internet Explorer 9, che ha superato il 100% dei test di rilevamento, bloccando ben 650 URL pericolosi.

Il funzionamento di Application & URL Reputation si basa su un duplice approccio:

  • URL Reputation (controllo “a monte”): il browser consulta un database di sicurezza per verificare se l’URL visitato è incluso in una “lista nera” di siti web noti per attività malevole.

  • Application Reputation/Download Reputation (controllo “a valle”): il browser analizza gli script del sito web e, incrociando i dati con quelli ottenuti dal controllo “a monte”, decide se visualizzare un avviso all’utente. L’utente, a sua volta, può scegliere se proseguire o meno con l’apertura del sito.

È importante sottolineare che le tecniche di URL Reputation e Application/Download Reputation offrono livelli di protezione differenti. Ad esempio, Google Chrome basa la sua protezione principalmente sul controllo “a valle”, intervenendo dopo l’accesso alla pagina web e prima del download di eventuali file. Internet Explorer 10, invece, predilige un approccio “a monte”, bloccando l’accesso a siti web dannosi già in fase di caricamento.

Nonostante l’efficacia di questi sistemi, è fondamentale ricordare che nessun metodo è infallibile contro gli attacchi di social engineering. La variabilità delle tecniche utilizzate dai cybercriminali e il “fattore umano” rappresentano sempre un elemento di rischio.

Pertanto, la consapevolezza e la cautela da parte degli utenti rimangono strumenti imprescindibili per navigare in sicurezza sul web.

Social engineering: Che cos'è e come funziona l'URL Reputation (affidabilità e autenticità sito web)

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: https://vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *