Antenne per la lettura dei tag RFID

Antenne per la lettura dei tag RFID

Le antenne per la lettura dei tag RFID si differenziano per dimensione e forma, secondo le frequenze da utilizzare e la tecnologia adottata. Le antenne più piccole solitamente sono usate per interfacciarsi con tag di tipo attivo e hanno la peculiarità di essere  multidirezionali.

Al contrario, per tag RFID di tipo passivo si utilizzano antenne di dimensioni elevate che operano in maniera unidirezionale. Un tag che funziona con accoppiamento magnetico ha una antenna che è costituita da una spira chiusa sui due contatti del microchip e pertanto ha un costo di produzione elevato. Stesso ragionamento si fa per l’antenna collegata al reader. Le antenne che si utilizzano per la lettura di un tag con accoppiamento elettrico sono, invece, costituite essenzialmente da un dipolo (cioè due fili attaccati ai contatti del microchip).

Va notato che anche per i dipoli non tutte le forme di antenne assicurano il funzionamento ottimale in qualunque contesto e pertanto spesso vanno disegnate ad hoc, sulla base dei vincoli ambientali e di operatività.

Antenne per la lettura dei tag RFID
Antenne per la lettura dei tag RFID

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *