INTERNIST – Medical Expert Systems (Sistemi esperti in sanità)

INTERNIST – Medical Expert Systems (Sistemi esperti in sanità)

Il sistema INTERNIST è stato sviluppato agli inizi degli anni ’70 con l’intento iniziale di condensare gli studi e la conoscenza di un solo uomo, Jack Myers, preside della scuola di medicina di Pittsburgh. Divenuto un progetto importante su scala nazionale, alle soglie dell’82 esso riusciva a coprire circa l’80% di tutte le possibili diagnosi mediche.

Gli input del sistema erano sintomi, risultati di laboratorio o altre particolarità della storia clinica del paziente. Myers rifiutò di aderire alla scelta (comune per gli altri sistemi esperti dell’epoca) di sfruttare, per arrivare alla diagnosi, i modelli statistici Bayesiani, ritenendoli lontani e inefficienti rispetto ai metodi usati dai medici umani.

Tali input erano perciò utilizzati per alimentare un potente algoritmo di Ranking, capace di arrivare alla soluzione attraverso delle precise regole euristiche. Queste erano basate su un algoritmo di partizionamento, utile a definire le varie “aree” del problema, le quali venivano sottoposte al giudizio di opportune funzioni di esclusione per eliminare alcune possibilità diagnostiche. Ne risultava una lista di opportune diagnosi, ordinata sulla base della probabilità che il sistema associava a ciascuna di esse.

INTERNIST dava il meglio di sé quando il paziente era affetto da una sola malattia. Questo era dovuto alla scelta di affidarsi ad un albero decisionale di tipo gerarchico, in cui ogni malattia faceva riferimento ad un preciso “ramo” dell’albero.

Precedente MYCIN - Medical Expert Systems (Sistemi esperti in sanità) Successivo Present Illness Program (PIP) - Medical Expert Systems (Sistemi esperti in sanità)

Lascia un commento

*