Vantaggi della collaborazione online attraverso il cloud computing

Vantaggi della collaborazione online attraverso il cloud computing

Il Cloud computing per facilitare la collaborazione online

Nei nostri giorni, il Cloud Computing rende possibile le nuove forme di collaborazione (chiamata collaborazione online), grazie all’accesso alla rete internet, tramite un computer o un dispositivo mobile. Il Cloud è reso possibile grazie ad un provider ovvero un’azienda che eroga un servizio, tipicamente uno spazio web come ad esempio Aruba o ad altri, che fornisce una serie di servizi utilizzando risorse hardware e software diffuse attraverso la rete.

Vantaggi della collaborazione online attraverso il cloud computing

Il termine Cloud, in italiano “nuvola” viene utilizzato per indicare i servizi online senza maggiori precisazioni. Tutto ciò avviene perché l’attenzione è focalizzata sui servizi e non sul loro funzionamento o sulla loro implementazione all’interno di un sistema operativo.

Questo è un significativo elemento di differenza rispetto alla cultura precedente la cui attenzione era al software e alle sue caratteristiche: ora il focus è sul servizio in sé e sulle sue funzionalità. Tali servizi sono web-based, ovvero basati sul Web, sulla Rete; si parla anche di Web-app, applicazioni basate sulla rete. Tutte queste tecnologie si possono utilizzare attraverso il browser, utilizzando la rete per il trasferimento di dati.

Il cloud è alla base di strumenti di produttività, di condivisione di file e cartelle, e per l’accesso ad applicazioni online come calendari, ambienti di apprendimento o strumenti di collaborazioni online. Per questo motivo il cloud facilita la collaborazione, facilitando l’accesso alla rete globale e semplificandone l’utilizzo.

Vantaggi del cloud computing per gli utenti

Sinteticamente possiamo sostenere che i vantaggi dovuti al Cloud Computing e di conseguenza per la collaborazione online sono:

  1. mobilità: le applicazioni sono accessibili ovunque ci sia un accesso alla rete;
  2. riduzione dei costi: non è necessario acquistare il software per ogni singolo computer, per accedere ai servizi online si possono utilizzare anche dispositivi mobili più economici;
  3. scalabilità: ovvero la possibilità di adattare lo spazio di lavoro sulle reali esigenze dell’utente;
  4. aggiornamento automatico: i software si aggiornano automaticamente senza alcun intervento dell’utente.

Precedente Definizione e vantaggi delle VPN (Virtual Private Network) Successivo I principali rischi del cloud computing

Lascia un commento

*