Caratteristiche della Cartella Clinica Elettronica (EHR)

Caratteristiche della Cartella Clinica Elettronica (EHR)

Introduzione

Secondo gli esperti nel settore della Sanità, essa ha un destino segnato: quello di essere sempre più digitalizzata. Oggi, infatti, i dati sulla storia clinica del paziente sono archiviati in formato cartaceo e dispersi in vari istituti, aziende sanitarie, mentre i medici dovrebbero controllare informazioni e processo in ospedale, coordinare l’accesso a un pool di istituti di cura ed esperti sul territorio e gli stessi pazienti dovrebbero poter controllare (da casa o dal proprio smartphone) l’accesso dei propri dati clinici a livello nazionale.

Caratteristiche Cartella Clinica Elettronica (EHR)

Come visto in molti articoli della sanità digitale presenti in questo web, una soluzione a tale problema è rappresentata dalla digitalizzazione della cartella clinica trasformandola in una cartella clinica elettronica (electronic health record o EHR) o ancor più in un fascicolo sanitario elettronico (FSE).

Le caratteristiche per un tale progetto di trasformazione (Caratteristiche Cartella Clinica Elettronica) sono numerose ma le principali sono elencate qui di seguito:

  • AUTONOMIA: gestione dei dati clinici indipendente da programmi proposti/offerti dalle Ditte fornitrici di prodotti diagnostici.
  • INTEGRAZIONE INTERAZIENDALE: collegamento diretto ad altri database aziendali (dati anagrafici, dati amministrativi, ecc.).
  • REPORTING: possibilità di produzione di reports sia in forma tabulare che grafica con ampia possibilità di selezione e personalizzazione dell’output, con dati ritenuti utili dal Reparto e concordati.
  • ACCESSIBILITÀ: disponibilità dei dati attraverso il Web e quindi la rete Internet a livello mondiale.
  • SELETTIVITÀ DEI FLUSSI: accesso selezionato ai dati. L’amministratore autorizza chi può accedere e cosa è possibile visualizzare in conformità alle vigenti leggi sulla privacy.
  • DINAMICITÀ: nell’aggiornamento e nella trasmissione dei dati, con superamento della periodicità predefinita dell’invio dei reports (mensile, trimestrale, semestrale o annuale), ma con possibilità d’accesso continuo a dati reali aggiornati.
  • FLESSIBILITÀ: sia per la possibilità di rispondere alle specifiche esigenze del singolo Reparto, sia per la possibilità di inserire nel sistema nuovi esami (con relativi esiti o/e referti medici).
  • SORVEGLIANZA: impostazione di parametri predeterminati che permettono di intercettare e segnalare immediatamente eventi sentinella (evenienza inattesa che abbia comportato un grave danno o il rischio di incorrere nello stress) che potrebbero facilmente sfuggire al controllo manuale dell’operatore.

Ovviamente, affinché si arrivi ad ottenere tali caratteristiche, sono diversi gli steps da compiere. Innanzitutto, la fase iniziale del progetto deve consistere nell’analisi dei processi e nella selezione di quei processi che si vuole migliorare sia nel breve sia nel lungo termine. Soltanto dopo aver ben definito le esigenze dell’organizzazione, e di conseguenza aver realizzato un dettagliato documento di specifiche tecniche e funzionali, è possibile partire con il progetto. Per di più, la semplicità della soluzione software rappresenta uno degli aspetti critici nell’ambito sanitario.

Inoltre, uno degli errori più frequenti nell’introduzione di nuovi strumenti software nel settore ospedaliero è quello di voler modificare le procedure utilizzate dal personale clinico per adattarle all’uso del sistema informatico. Se piccoli adattamenti sono in generale necessari, è fondamentale che l’introduzione di un sistema di cartella clinica si basi su un’attenta analisi dei workflow utilizzati nella pratica clinica. Il prodotto deve, infatti, permettere un miglioramento delle procedure senza che le stesse siano stravolte e senza modificare le pratica clinica. Particolare cura va posta nell’analisi degli elementi su cui si fonda la sicurezza e la stabilità dei sistemi informatici. La cartella clinica elettronica per poter sostituire le cartelle cartacee deve dimostrare di essere un sistema altamente affidabile e disponibile.

Analisi dei workflow sanitari
Analisi dei workflow sanitari
Precedente I modelli concettuali dei database Successivo Il modello Entità Relazione (ER)

2 thoughts on “Caratteristiche della Cartella Clinica Elettronica (EHR)

Lascia un commento

*