Come scegliere un CMS (Content Management System)

Come scegliere un CMS (Content Management System)

Open source, specializzati o proprietari, oggi ci sono diversi Content Management System che consentono di gestire le informazioni digitali. In questo documento i trend, le cose da sapere e le cose da fare per scegliere una soluzione vincente nel tempo. Scegliere un CMS dunque non è molte volte una scelta semplicissima ma con valutando le differenze e i vantaggi dei diversi CMS sul mercato è possibile prendere una decisione saggia e duratura.
Di fatto, quando ci si trova di fronte alla scelta di un CMS per la gestione di un progetto web occorre valutare numerosi parametri; tra i più significativi vi sono la facilità di utilizzo, la possibilità di personalizzazione dell’interfaccia grafica, la possibilità di integrare strumenti per arricchire il sito, la compatibilità con i sistemi server disponibili.
Prima di scegliere il CMS è comunque importante capire quale sarà il suo uso, ovvero quale architettura si andrà a gestire; dati i numerosi vantaggi e svantaggi che ogni diverso CMS offre, non ce n’è quindi uno migliore di altri, ma la scelta dovrà essere effettuata in base a quali funzionalità si vogliono sfruttare e quali aspetti del sito potenziare, ponendo in primo piano certi aspetti piuttosto che altri.

Il CMS da utilizzare sarà dunque quello che più si avvicina alle esigenze evidenziate, in base alla tipologia di sito web che si ha intenzione di gestire.

Come scegliere un CMS (Content Management System)
Come scegliere un CMS (Content Management System)

 

Precedente Le caratteristiche e differenze dei principali CMS open-source (Content Management System) Successivo Come funziona un CMS (Content Management System)

Lascia un commento

*