Differenza tra Business Model e Business Plan in azienda

Differenza tra Business Model e Business Plan in azienda

Il successo o l’insuccesso di qualsiasi business si può misurare nella capacità dell’azienda di creare valore per i propri clienti; quando è in grado dunque di soddisfare un loro desiderio o di risolvere un problema. In quest’ottica il primo passo da fare per rafforzare o migliorare un’azienda, per lanciare un nuovo prodotto/servizio o per avviare una startup di valore, è quello di stabilire con precisione cosa bisogna fare, come bisogna farlo e per quali clienti l’azienda vuole creare valore. In soldoni: è necessario creare il proprio modello di business.

Il Business Model

Differenza tra Business Model e Business Plan

Il business model è l’insieme delle soluzioni organizzative e strategiche attraverso le quali l’impresa acquisisce un vantaggio competitivo. In particolare, rende espliciti quali sono i suoi clienti, cosa la distingue, le sue risorse e relazioni chiave, i suoi canali distributivi e la struttura dei suoi costi.
Con le parole di Alexander Osterwalder, ideatore del Business Model Canvas:

“Il business model descrive la logica con la quale un’organizzazione crea, distribuisce e cattura valore” [Alexander Osterwalder].

È importante sottolineare che il valore citato è quello percepito dal cliente, dato dalla differenza tra benefici ricevuti e costi sostenuti, e che l’approccio customer oriented è quello da adottare costantemente nella realizzazione di un business model in qualsiasi realtà. Ecco dunque che il preparare e servire la cena per un ristorante, il concedere spazi pubblicitari agli inserzionisti o l’affittare camere per un hotel, sono tutti semplici esempi di business model per, rispettivamente, un ristorante, Facebook ed un hotel.
Oltre al contributo di Osterwalder, molti altri scritti sono stati realizzati in materia di business model, e altrettante sono le definizioni e differenti classificazioni che vi sono contenute.

 

Il Business Plan

Differenza tra Business Model e Business Plan in azienda

Un altro punto importante da chiarire è la differenza tra il business model ed il business plan, ed il fatto che l’ordine con cui essi debbano essere predisposti non è casuale.
Il business plan è un documento economico/finanziario complesso e molto voluminoso, nel quale, dopo lo studio delle diverse aree dell’azienda, si inserisce una proiezione di lungo periodo, tramite tabelle budgetarie, del futuro stato patrimoniale, arricchendolo di analisi e previsioni. Questo è il documento comunemente presente, anche per via della sua complessità e natura, nei tavoli di stakeholder ed investitori, quando devono riflettere per concedere o meno finanziamenti a manager ed imprenditori, indipendentemente dalla grandezza del business alle loro spalle.

È chiaro dunque che il business plan non è lo strumento adatto per modificare, testare e osservare la strategia aziendale. La funzione di pianificazione strategica viene invece soddisfatta efficacemente con strumenti quali il Business Model Canvas, che con l’utilizzo di post-it e tabelle, permette un’immediata visualizzazione delle diverse alternative da considerare, al fine di generare proposte di valore sostenibili.

In sostanza il business plan indica quanto è necessario, in termini di assets, tempistiche e budget, per mettere in pratica il business model. Ne consegue che il suggerimento migliore è quello di redarlo solo dopo aver validato il proprio modello di business, in modo da poterlo agilmente adattare al target di riferimento (banche, venture capitals, business angels, partners e/o futuri soci).

Precedente Definizione e caratteristiche principali di un Modello di Business Successivo Spiegazione e tutte le caratteristiche del Business Model Canvas

Lascia un commento

*