Che cos’è il codice sorgente in informatica

Che cos’è il codice sorgente in informatica

Il codice sorgente o programma sorgente (spesso abbreviato sorgente) è un insieme di istruzioni appartenenti ad un determinato linguaggio di programmazione, utilizzato per realizzare un programma per computer. Praticamente il codice sorgente è un’insime di istruzioni appartenente a un linguaggio di programmazione (esempio linguaggio Java o PHP) che servono a realizzare un programma per computer. Queste istruzioni, vengono successivamente compilate per mezzo di un compilatore o di un interprete che creeranno come output un file eseguibile dal computer stesso.

Che cos'è il codice sorgente in informatica

Quindi, lo scopo del codice sorgente di un linguaggio di programmazione è quello di essere eseguito, cioè di far compiere al computer le azioni descritte nel codice sorgente. Questo viene fatto in modo diverso a seconda che il linguaggio sia interpretato o compilato. Il codice sorgente di un linguaggio di programmazione interpretato viene letto, interpretato ed eseguito da un interprete del relativo linguaggio. In un linguaggio di programmazione compilato, invece, il codice sorgente, attraverso diverse fasi, viene trasformato in un file eseguibile. Le fasi che portano da un codice sorgente ad un file eseguibile vengono solitamente suddivise tra vari strumenti, a grandi linee: il preprocessore, il compilatore e il linker.

Di seguito viene mostrato un esempio di codice sorgente molto semplice che se compilato con un complilatore C crea un file .exe che mostra la scritta “Ciao mondo!”.

#include <stdio.h>
#include <stdin.h>

int main(void)
{
printf(“Ciao mondo! \n”);
return 0;
}

Precedente Caratteristiche e differenza tra compilatore e interprete in informatica Successivo Che cos'è e come funziona un debugger in informatica

Lascia un commento