Differenze principali tra Elettrotecnica, Elettronica e Automazione

Differenze principali tra Elettrotecnica, Elettronica e Automazione

In questo articolo andiamo a chiarire la differenza tra le discipline Elettrotecnica, Elettronica e Automazione, in quanto molto spesso gli amibiti e le applicazioni possono essere confusi dai non esperti nel settore.

Differenze principali tra Elettrotecnica, Elettronica e Automazione

Elettrotecnica

L’elettrotecnica tratta principalmente la progettazione, l’esercizio e il collaudo di macchine e impianti elettrici. Questi ultimi possono coinvolgere elevate potenze con tensioni di rete sino a 400 kV e correnti elettriche che possono raggiungere le migliaia di ampère. Si occupa inoltre di generazione, trasmissione, trasformazione, distribuzione di energia elettrica in alta, media e bassa tensione. Approfondisce le tematiche della sicurezza elettrica e del risparmio energetico. Progetta impianti alimentati anche da sorgenti di energia alternative. Progetta e collauda impianti illuminotecnici.

Elettronica

L’elettronica a differenza dell’elettrotecnica tratta la progettazione di schede elettroniche alimentate a tensioni assai più basse rispetto a quelle di cui si occupa appunto l’elettrotecnico. Tali schede sono prodotte da macchine automatiche che assemblano componenti miniaturizzati, i quali assorbono correnti di bassa intensità. L’elettronico si occupa di trasmissione dati e crea le interfacce fra dispositivi intelligenti. Programma microcontrollori che costituiscono il cuore dei robot. I prodotti di cui si occupa concorrono a facilitare la conduzione di tutti gli aspetti della vita dell’uomo. L’elettronico è in grado di seguire attivamente il lavoro dalla sua concezione, alla produzione, alla messa in opera, al collaudo, non trascurando gli aspetti legati alla sicurezza.

Automazione

L’automazione tratta infine sistemi automatici che presiedono il funzionamento di impianti industriali, di edifici (ospedali, banche, supermercati, condomìni, abitazioni di pregio). È in grado di progettare la distribuzione di energia elettrica in Bassa Tensione che alimenta tali sistemi. Conosce le macchine elettriche, la sensoristica che consente il monitoraggio e gli attuatori che permettono le azioni dei robot. Programma dispositivi intelligenti che comunicano in rete. Infine, si occupa della sicurezza sul lavoro legata alla presenza di robot e integra elettrotecnica, elettronica e informatica. Ultima attività è anche quella di progettare e collaudare impianti illuminotecnici.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *