Significato informatica: Che cos’è e di cosa si occupa l’informatica

Significato informatica: Che cos’è e di cosa si occupa l’informatica

L’informatica è una disciplina in continua evoluzione: fin dalla sua nascita come disciplina autonoma, è impegnata a emulare le capacità intellettuali umane con lo studio di modelli e la realizzazione di strumenti di calcolo, con cui si intende proprio integrare, potenziare e sostituire l’attività mentale e professionale umana.
La parola informatica deriva da due termini INFORmazione autoMATICA. Questa si occupa dello sviluppo e della ricerca nell’automatizzazione dell’informazione, ed è a sua volta una campo della cibernetica, scienza che studia la formazione, la trasmissione, l’apprendimento e l’elaborazione delle informazioni.

L’informatica è stata definita come lo studio sistematico degli algoritmi che descrivono e trasformano l’informazione, o più semplicemente, la scienza della rappresentazione e dell’elaborazione dell’informazione: da queste definizioni, si desume che l’informazione ha un ruolo determinante (il riferimento ai calcolatori è solo implicito).

Significato informatica: Che cos'è e di cosa si occupa l'informatica

Due concetti fondamenti nell’informatica sono il dato e l’informazione:

  1. un dato è un elemento che reca un contenuto informativo minimo e non ci consente, da solo, di acquisire nuova conoscenza; esempi di dato sono un’immagine, un valore, un nome, ecc.;
  2. l’informazione è costituita da un insieme di dati e, in riferimento al particolare contesto in cui è inserita, ci consente di aumentare la conoscenza e, quindi, di effettuare operazioni e prendere decisioni. L’informazione (ovvero acquisizione di nuova conoscenza) può essere creata e comunicata in molti modi: un gesto, una parola, pronunciata o scritta, oppure un messaggio riportato su un supporto di qualsiasi tipo.

Grazie a queste informazioni è possibile fare riferimento a eventi e oggetti senza che questi abbiano una natura fisica o siano fisicamente disponibili. Infatti, la possibilità di trattare l’informazione invece dell’oggetto che essa rappresenta è la caratteristica fondamentale che consente all’Informatica di riprodurre e automatizzare molti aspetti della realtà. I computer sono gli strumenti materiali (strumenti fisici) che consentono di elaborare tutte queste informazioni.

Infine, è necessario dire che ogni computer funziona basandosi sulla complementarità di due componenti fondamentali, denominate hardware e software:

  1. L’Hardware (dall’inglese hard, cioè rigido, e ware, componente) è l’insieme delle parti materiali del computer (i componenti elettronici, meccanici, magnetici e ottici), come tastiera, mouse, monitor, scheda madre, scheda video, stampante, ecc.
  2. Il Software (dall’inglese soft, morbido, e ware, componente) è la parte logica di un dispositivo elettronico, composta dai programmi.

L’hardware non può eseguire alcunché senza le istruzioni e le istruzioni non sono utilizzabili senza una macchina che le esegue.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *