Differenza tra periferiche di input e output (I/O) in Informatica

Differenza tra periferiche di input e output (I/O) in Informatica

Un computer, soprattutto i desktop che non li hanno integrati a differenza dei notebook, necessita di molti apparati per poter comunicare con l’utente: questi componenti vengono definiti periferiche e suddivise periferiche in input (inserimento di dati – I) e periferiche di output (presentazione di dati – O). Molte volte bisogna notare che le periferiche possono compiere sia input che output e in questo caso vengono chiamate periferiche input/outpu (inserimento e presentazione di dati – I/O).

Differenza tra periferiche di input e output in Informatica

 

Le principali periferiche di input sono:

  1. il mouse (in inglese significa topo, a causa della forma); il mouse permette nei sistemi operativi con interfaccia grafica di interagire con le icone e le finestre attraverso la pressione dei tasti (click) e, nei modelli che ne sono dotati, la rotazione della rotella
  2. la tastiera (in inglese keyboard) dotata di circa 100 tasti per digitare le lettere, i numeri, la punteggiatura e i caratteri speciali. Poiché nelle diverse lingue sono differenti alcune lettere, esistono tastiere tipiche per ciascuna lingua, ed è necessario indicare al sistema operativo la tastiera di quale lingua utilizziamo in modo che faccia corrispondere alla pressione di un tasto il carattere corretto
  3. il trackpad è un dispositivo di puntamento utilizzato prevalentemente nei pc portatili: in mancanza di un mouse, si può spostare il puntatore sfiorando il pad con un dito, mentre i due tasti emulano i tasti del mouse
  4. lo scanner è un apparecchio che permette di digitalizzare un’immagine cartacea. Viene utilizzato per convertire una serie di fotografie stampate su carta in file che si possono conservare su pc e visualizzare a schermo. Nelle aziende viene utilizzato, in accoppiata con un software OCR (Riconoscimento Ottico dei Caratteri) anche per convertire testi stampati
    in file allo scopo di ridurre le spazio occupato (documentazione elettronica). Oggi gli scanner sono spesso integrati in dispositivi multifunzione che integrano nello stesso apparecchio anche una stampante, trasformandola di fatto anche in una fotocopiatrice
  5. una webcam è una periferica in grado di catturare immagine statiche e in movimento. Viene utilizzata in genere per videoconferenze e videotelefonate tramite computer per visualizzare il volto dei partecipanti.
  6. La fotocamera digitale è una fotocamera che utilizza, al posto della tradizionale pellicola fotografica, un sensore che trasforma in segnali elettrici la luce che lo colpisce e li trasferisce su un supporto di memoria, generalmente una scheda di memoria flash rimovibile
  7. il microfono trasforma in segnali elettrici le onde sonore e permette di registrare suoni o la voce. Esistono vari tipi di microfono in base all’uso che se ne deve fare: da quelli più semplice ed economici a quelli professionali. Viene utilizzato per vari scopi molto diversi: per effettuare telefonate VoIP (Voice Over IP) da computer a computer ma anche per registrare musica da professionisti del settore.

Le principali periferiche di output sono:

  1. il monitor (o schermo) visualizza le schermate dei vari programmi ed è la principale interfaccia attraverso la quale l’utente può interagire col pc. Le schermate sono formate da una griglia di piccoli punti luminosi (pixel) che in base al colore che assumono formano le immagini. Fino a qualche anno fa, i monitor avevano una risoluzione di 1024×768 pixel (in formato 4:3) mentre oggi sono più diffusi monitor con risoluzione di 1680×1050 o anche 1920×1080 pixel (in formato 16:9 o 16:10 – Full HD)
  2. la stampante è una periferica che trasferisce su carta il prodotto dell’elaborazione, ad esempio un testo, un grafico o un’immagine. Esistono stampanti di molti tipi: b/n e a colori, con tecnologia a getto d’inchiostro o laser, per documenti e per fotografie. In base alle proprie esigenze è bene orientarsi verso il modello più adatto.
    Negli ultimi tempi si assiste alla proliferazione di stampanti multifunzione (MFP, Multi Functional Printer) dotate anche di scanner e, a volte, di fax. Ciò ha lo scopo di ridurre lo spazio occupato integrando in un unico apparecchio
    più funzionalità. Inoltre permette di disporre di maggiori funzionalità, per esempio una stampante dotata di scanner può essere usata anche come fotocopiatrice
  3. gli altoparlanti e le cuffie costituiscono l’output sonoro dei pc multimediale, cioè in grado di gestire anche l’audio oltre al video. Tramite gli altoparlanti si possono ascoltare i suoni di sistema del sistema operativo, musica, l’audio di un filmato e registrazioni digitali, magari effettuate tramite un microfono. Insieme al microfono costituiscono uno strumento indispensabile per effettuare telefonate tramite il pc (VoIP).
Periferiche di input e output in Informatica
Periferiche di input e output in Informatica
Precedente Le principali porte di Input e Output (I/O) in un computer Successivo Elementi che influiscono sulle prestazioni del computer e per quale motivo

Lascia un commento

*