Come proteggere i dati personali e sensibili

Come proteggere i dati personali e sensibili

L’espressione sicurezza nei sistemi informatici fa riferimento alle tecniche per accertarsi che i dati personali (o sensibili) memorizzati in un computer non possano essere letti o intaccati da terzi non direttamente interessati. Infatti, sempre più spesso, capita di ascoltare delle notizie inerenti il furto di dati personali ad opera di qualche hacker malintenzionato che li ha trafugati con il solo scopo di renderli poi pubblici sulla rete internet.

Come proteggere i dati personali e sensibili

Tra le principali misure di sicurezza ricordiamo sicuramente:

  1. La crittografia, ovvero una particolare tecnica di cifratura che consente di nascondere un messaggio e far sì che sia leggibile solo al destinatario. Con la crittografia è possibile proteggere le informazioni depositate sul proprio computer da eventuali accessi non autorizzati, proteggere le informazioni durante il loro viaggio attraverso le reti, verificare l’integrità di un documento ricevuto;
  2. Le password o parole chiave, codici segreti che consentono l’identificazione e l’accesso di un utente alla rete o ad un sistema protetto. La password è una serie di caratteri, che identifica un utente e lo autorizza ad accedere ad un file, ad un computer o ad un programma. Una buona password dovrebbe essere costituita da almeno sei caratteri ed essere preferibilmente alfanumerica, formata cioè da un insieme di lettere e numeri.

Precedente Differenza tra Proxy e VPN (Virtual Private Network) in informatica Successivo Definizione di Alias in informatica

Lascia un commento

*