Differenza tra progettista software e progettista di sistemi in azienda

Differenza tra progettista software e progettista di sistemi in azienda

Differenza tra progettista software e progettista di sistemi in azienda

Progettista Software

L’Architetto Software (Software Architect, Progettista Software) si inserisce nell’Area Tecnica e, nello specifico, nel Reparto Sviluppo di aziende informatiche che si occupano dello sviluppo di software. Opera a stretto contatto con il Responsabile Tecnico, con il Responsabile Sviluppo, se presente, e con il Project Manager, tant’è che gli stessi compiti possono essere svolti direttamente da una di queste figure professionali.

L’Architetto Software si occupa della progettazione dei software per quanto riguarda l’architettura del software e l’architettura sistemica. È, quindi, la figura professionale che si occupa di progettare la struttura dei software commissionati all’azienda e l’infrastruttura sistemistica su cui gireranno e con la quale dovranno integrarsi. In particolare, l’Architetto Software, in base all’analisi dei bisogni del cliente, individua le tecnologie più appropriate, studia la soluzione più idonea, definisce la scomposizione in strati applicativi (layer applicativi) e le specifiche tecniche degli applicativi, progetta e dimensiona le infrastrutture sistemistiche di supporto e, quindi, realizza il disegno logico delle singole componenti e del complesso del software e delle infrastrutture, producendo la documentazione tecnica di dettaglio dell’architettura; il tutto tenendo conto dei costi e dei tempi di realizzazione. Si occupa, inoltre, della formazione dei programmatori e spesso partecipa attivamente alla realizzazione dei software da lui progettati.

L’Architetto Software partecipa alle attività di prevendita relazionandosi direttamente con i clienti per capire quali sono le loro richieste/esigenze. Una volta acquisita la commessa si relaziona con tutte le altre figure che operano nell’Area Tecnica durante tutte le fasi di sviluppo del progetto, in particolare, nella fase di progettazione ed analisi funzionale per condividere le soluzioni individuate e per valutarne la fattibilità tecnica, nella fase di sviluppo per supervisionare l’attività dei programmatori e per assicurarsi che tutti i progetti vadano a buon fine e, quindi, nella fase di testing per valutare eventuali aggiustamenti e per risolvere le problematiche più complesse. Interviene, infine, nella fase di post vendita se si rendono necessarie eventuali revisioni ed aggiornamenti in seguito a segnalazioni o successive richieste da parte dei clienti.

Progettista di Sistemi

L’Architetto di Sistema (System Architect, Progettista di Sistemi) si inserisce nell’Area Tecnica di aziende informatiche che svolgono attività sistemistiche e in aziende di telecomunicazioni. Opera a stretto contatto con il Responsabile Tecnico e con il Project Manager, tant’è che gli stessi compiti possono essere svolti direttamente da una di queste figure professionali.

L’Architetto di Sistema si occupa di progettare sistemi integrati di apparati per la realizzazione di prodotti/servizi ICT, relativamente al software, all’hardware e all’architettura sistemica. In particolare, l’Architetto di Sistema, in base all’analisi dei bisogni del cliente, individua le tecnologie più appropriate, studia le soluzioni più idonee tenendo conto delle prestazioni e della sicurezza, progetta e dimensiona le infrastrutture (server, data center, centraline, apparati di reti, firewall, ecc.), definisce le specifiche tecniche e realizza il disegno logico delle singole componenti e del complesso delle infrastrutture, producendo la documentazione tecnica di dettaglio dell’architettura; il tutto tenendo conto dei costi e dei tempi di realizzazione. Spesso partecipa attivamente alla realizzazione e alla configurazione dei prodotti/servizi ICT da lui progettati.

L’Architetto di Sistema partecipa alle attività di prevendita relazionandosi direttamente con i clienti per capire quali sono le loro richieste/esigenze e, quindi, nella fase di definizione degli aspetti tecnici della commessa. Una volta acquisita la commessa si relaziona con tutte le altre figure che operano nell’Area Tecnica durante tutte le fasi di sviluppo del progetto, in particolare, nella fase di progettazione per condividere le soluzioni individuate e per valutarne la fattibilità tecnica e, quindi, nella fase di sviluppo per supervisionare l’attività dei sistemisti e per assicurarsi che tutti i progetti vadano a buon fine. Interviene, infine, nella fase di post vendita se si rendono necessarie eventuali revisioni ed aggiornamenti in seguito a segnalazioni o successive richieste da parte dei clienti.

Pubblicato da Vito Lavecchia

Lavecchia Vito Ingegnere Informatico (Politecnico di Bari) Email: [email protected] Sito Web: www.vitolavecchia.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *